Alitalia, Lupi-Maroni: volo (politico) a rischio tra Malpensa e Fiumicino…

06 giugno 2014 ore 15:24, intelligo
Alitalia, Lupi-Maroni: volo (politico) a rischio tra Malpensa e Fiumicino…
Nel giorno del Cdm di Alitalia con sul tavolo la lettera di Ethiad che indica i termini e le condizioni per avviare la fase finale del negoziato, esplode il caso, tutto politico, tra il ministro Lupi e il governatore della Lombardia Maroni. Con un’incursione grillina.
Il ministro delle Infrastrutture ha preso carta e penna e scritto una nota nella quale praticamente dà lo stop a Maroni che da settimane lamenta la penalizzazione di Malpensa rispetto a Fiumicino se il “matrimonio” Alitalia-Ethiad si farà. “E’ intenzione di Alitalia di più che raddoppiare le frequenze intercontinentali che partono da Malpensa, portando da 250 mila a 500 mila i passeggeri che partono da quello scalo. Voglio rassicurare il presidente della Regione Lombardia che concluso il cda di Alitalia, sarà mia premura incontrarlo quanto prima insieme al sindaco di Milano per illustrare loro nel dettaglio il piano industriale della compagnia aerea. Piano, tra l'altro, che nelle sue linee essenziali già conoscono essendo noto da tempo che il governo ritiene Malpensa uno scalo strategico, avendolo inserito come tale nel piano nazionale degli aeroporti. Smettiamola però di usare in modo strumentale allarmismi infondati basati su voci che non corrispondono a quanto realmente scritto nel piano Alitalia-Ethiad”. Ai puntini (anche politici) sulle ‘i’ di Lupi, fanno seguito quelli di Maroni: “Non ci sono buone notizie sugli esuberi di Alitalia, ma se quelle su Malpensa venissero confermate gli esuberi potrebbero raddoppiare. Ho cercato Lupi e lo ho invitato a illustrarci il piano di Etihad, ma non ho ricevuto risposte nè da lui nè da Renzi. La questione per noi rimane aperta”. Dulcis in fundo, la stoccata a Lupi dei grillini in Commissione Trasporti: “Il ministro prima afferma di non conoscere il piano industriale della nuova Alitalia di Etihad e poi, per sopire le polemiche con la Lega, sostiene che Malpensa non solo non verrà ridimensionata ma, addirittura, valorizzata nel nuovo assetto. Il ministro dei Trasporti faccia chiarezza, prima con se stesso: il piano lo ha visto oppure no?”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]