Chemioterapia, innovazione made in Italy: ricercatrici italiane premiate in Usa

06 giugno 2016 ore 10:00, Americo Mascarucci
Due ricercatrici italiane, Carlotta Antoniotti ed Emanuela Palmerini, hanno ricevuto il prestigioso premio "Merit Award"  dalla Società americana di oncologia clinica Asco, consegnato durante il congresso in corso a Chicago. 
Si tratta di due oncologhe under 30. Il premio è una piattaforma importante che garantisce un ingresso prestigioso nel panorama della ricerca internazionale.
Il Merit Award è infatti dedicato ai giovani oncologi autori di una relazione presentata ad un congresso scientifico ASCO, tra cui il Meeting annuale ASCO o incontri tematici minori.
Antoniotti 29enne della provincia di Massa Carrara, si è occupata con profitto della ricerca delle forme tumorali colon-rettali presso il Polo oncologico dell'azienda ospedaliero-universitaria di Pisa. 
Chemioterapia, innovazione made in Italy: ricercatrici italiane premiate in Usa
In questi anni sta coordinando una importante ricerca di fase 3 sulla sinovite pigmentosa, presso il famoso istituto ortopedico Rizzoli di Bologna. 
Palmerini originaria di Urbino, è specializzata nello studio delle forme oncologiche dell'apparato locomotore.

"Abbiamo dimostrato l’efficacia di un nuovo trattamento chemioterapico - ha spiegato Palmerini all'Ansa - con una combinazione di due farmaci, su pazienti con malattia metastatica. Su 51 pazienti, 5 hanno avuto una risposta completa con la scomparsa delle metastasi ed una sopravvivenza ad un anno superiore all’80%. 
Ed in 12 casi si è registrata una diminuzione metastatica del 30%. Un grande risultato - aggiunge - anche perché il sarcoma di Ewing è un tumore raro che interessa soprattutto i bambini".
Gli studi delle due dottoresse italiane sono stati considerati particolarmente significativi.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]