Sibilia (M5S): "A Roma nessun accordo col centrodestra, parliamo ai cittadini"

06 giugno 2016 ore 12:57, Americo Mascarucci
"A Roma chiederemo i voti dei cittadini, non dei partiti".
Carlo Sibilia, parlamentare del Movimento 5Stelle ed esponente del direttorio pentastellato spiega a Intelligonews la strategia che il M5S porterà avanti in questi quindici giorni di campagna elettorale bis per i ballottaggi nelle grandi città. Ovviamente l'attenzione maggiore è su Roma dove la vittoria di Virginia Raggi, alla luce dei risultati del primo turno. appare a portata di mano.

Onorevole Sibilia, soddisfatto dei risultati delle amministrative?
"Direi proprio di sì. Come non esserlo! I nostri obiettivi sono andati tutti a segno con candidati al ballottaggio nelle grandi città. Stiamo crescendo sensibilmente. Le urne indicano chiaramente un fallimento di Renzi che richiede indietro gli 80 euro mentre i 5Stelle sono sempre di più il punto di riferimento delle piccole e medie imprese. Cresciamo sempre di più, la gente ci percepisce come il vero, unico cambiamento"

Naturalmente gli occhi sono tutti puntati su Roma dove la Raggi in pratica ha sbaragliato gli avversari ma ora dovrà affrontare il ballottaggio. La partita dunque non è chiusa
"Su Roma, dopo due anni e mezzo di opposizione alla giunta Marino, abbiamo triplicato i voti rispetto al 2013. La gente ha premiato il nostro lavoro e al ballottaggio eleggeremo il primo sindaco donna della Capitale. Sono certo che questo trend positivo non si arresterà" 

Chiederete i voti ai candidati del centrodestra al secondo turno?
"Saremo coerenti come sempre. Chiederemo ai cittadini romani un voto libero, proponendo loro di scegliere fra un futuro a 5Stelle o un ritorno alla giunta Marino, fra chi come noi può garantire un reale ed effettivo cambiamento evitando un altro miliardo di buco e chi invece propone vecchie ricette già fallite. Ma ci rivolgeremo a tutti i cittadini, non ai partiti, come abbiamo sempre fatto con la massima onestà e trasparenza e senza accordi sottobanco con nessuno. Gli elettori del resto fino ad oggi ci hanno premiati per questo".

Ieri è morto l'europarlamentare leghista Buonanno. Politicamente era distante da voi, ma vi univa l'anti politica. Che giudizio dà di lui?
"Era un personaggio sui generis, stravagante per certi versi, capace anche di forti provocazioni. In questo momento il mio pensiero va alla famiglia. Spero che i suoi sostenitori ora che è morto non lascino soli i figli, mostrandogli vicinanza e affetto" 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]