Le #dichiarazionichoc della settimana. Il peggio dal Palazzo

06 luglio 2013 ore 10:21, Francesca Siciliano
Le #dichiarazionichoc della settimana. Il peggio dal Palazzo
SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO.
Stefania Prestigiacomo si rivolge bonariamente al collega Fabrizio Cicchitto: «Non me ne volere, Fabrizio, ma stiamo meglio con Brunetta capogruppo di quando c'eri tu». Contenti loro... TENDENZE PERICOLOSE. Il per niente omofobo leghista Buonanno si rivolge a Nichi Vendola: «Per Sel è più importante il matrimonio dello stesso sesso. Per cui si chiamino Sodomia e Libertà». Neanche a dirlo, lì in Sel non l'hanno presa particolarmente bene. E neanche nella Lega. SGARBI QUOTIDIANI. «Sarebbe meglio che Pompei stesse fuori dalla Campania. A Berlino per esempio...» dice Sgarbi. Così, in maniera infelice. CHI NASCE TONDO... Lo dice Matteo Orfini a IntelligoNews riferendosi a Daniela Santanché: «Chi nasce pitonessa non può diventare colomba». Un modo come un altro per dire che non l'avrebbe votata alla vicepresidenza della Camera. VORREI AVERE IL BECCO. «Sono vittima del tiro al piccione. Mi trattano come un bambino bizzoso cui si promettono le caramelle se non piange» dice Renzi. Per la serie: ce l'hanno tutti con me, perché sono piccolo e nero. Ah, ecco a chi si riferiva Bersani quando parlava di tacchini sul tetto... DALLE STELLE ALLE STALLE. Il senatur, Umberto Bossi, a Intelligo: «Grillo non ha un progetto. Presto o tardi il suo partito si sfascerà». A chi tocca non si ingrugna... SCIALLA! Ma Stefano Fassina si è stufato del vittimismo di Renzi e della sua insistenza soprattutto sulle regole interne al Pd: «Matteo hai stufato. Sulle regole... scialla! Ci hai appallato». E dopo questa breve performance riacquista l'aplomb. PROVOCATIO. Il grillino Cosimo Petraroli annuncia su Facebook, ricevendo decine di pollici alzati: «Laura Ravetto mi ha mandato affanculo». Poi riporta l'incriminata conversazione: R: Per quanto è sospesa l'Aula? P: 5 minuti. R: Solo? P: Perché, devi andarti a fare l'aperitivo? R: Fanculo. E si sente fiero, Petraroli, di cotanto gesto. Chi la fa l'aspetti. ANCHE I RICCHI PIANGONO. Ve lo ricordate Luca Barbareschi? L'attore, ex parlamentare, ex pidiellino, poi finiano? Ha lasciato la politica per tornare a far l'artista. E sentenzia: «La politica? Mi ha ridotto alla fame, solo 200mila euro l'anno». Organizziamo un fundraising per lui?
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]