Ecco il libro di Annie Ernaux che ha vinto il Premio Strega europeo

06 luglio 2016 ore 15:26, Lucia Bigozzi
“Gli anni” sono quelli della Francia dal 1945 fino all’11 settembre. Ma sono anche “Gli anni” di Annie Ernaux, proclamata vincitrice del Premio Strega Europeo 2016. Il romanzo, pubblicato in Italia da “L’orma” editore per la traduzione di Lorenzo Flabbi. Annie Ernaux è considerata tra le voci più prestigiose e autorevoli del contesto culturale francese e ha “conquistato” 15 voti su 26 da parte della giuria, composta da venti scrittori vincitori e finalisti del Premio Strega. 

Ecco il libro di Annie Ernaux che ha vinto il Premio Strega europeo
“Sono orgogliosa di aver vinto un premio europeo. Sono e mi sento profondamente europea" ha commentato a caldo la Ernaux, commossa per aver ricevuto “il premio proprio qui, a Roma”.
Ma qual è la particolarità del romanzo che ha colpito i giurati dello Strega? Buona parte dei “giudici” hanno evidenziato la capacità della Ernaux di costruire e saper trasmettere al lettore in modo efficace e profondo, una sorta di autobiografia impersonale, per certi versi inedita, che ripercorre gli anni della Francia e della ricostruzione post-bellica. Ma il romanzo è anche un viaggio intimista anche se indiretto, che l’autrice compie insieme al lettore, riordinando l’archivio della memoria e dell’esperienza di vita, con incursioni nell’età dell’infanzia e dell’adolescenza. 

Ecco chi sono gli altri finalisti della cinquina europea: il romeno Mircea Cartarescu con “Abbacinante. La scozzese Kerry Hudson con il romanzo “Sete”, lo spagnolo Ricardo Menéndez Salmón con “Bambini nel tempo” e il tedesco Ralf Rothmann con l’opera dal titolo “Morire in primavera”. 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]