Sorpresa: Fratelli d'Italia per conto Terzi

06 maggio 2013 ore 11:29, Domenico Naso
Sorpresa: Fratelli d'Italia per conto Terzi
Giulio Terzi di Santagata, il ministro ribelle che ha lasciato il governo Monti per divergenze insanabili sul caso dei Marò, starebbe per fare il grande salto: da tecnico a politico. A destra. E non è una grande sorpresa. Con Fratelli d’Italia, e qui invece un po’ di sorpresa c’è. Dopo la posizione intransigente e le critiche durissime a Monti e Di Paola, qualcuno aveva subodorato una discesa in campo dell’ambasciatore, ma i più pensavano al Popolo della Libertà, non certo a una formazione minore come quella di Meloni, Crosetto e La Russa.
Proprio l’ex ministro della Difesa si era speso in lodi pubbliche nei confronti del ministro Terzi e pare che il corteggiamento abbia sortito l’effetto sperato. Subito dopo il durissimo intervento alla Camera di Terzi, La Russa aveva lanciato l’amo: "E’ uno dei nostri migliori ambasciatori, una persona che oggi non si è tirata indietro, dando una dimostrazione di grande dignità. Non so cosa farà in futuro, comunque mai dire mai". Da quel giorno, i due hanno avviato contatti costanti che starebbero per sfociare in una adesione formale di Terzi a Fratelli d’Italia. L’annuncio sarebbe imminente e per la piccola ridotta destrorsa di Giorgia Meloni e Ignazio La Russa sarebbe un grande colpo di “mercato”. Certo, per un ambasciatore di lungo corso, già titolare delle sedi diplomatiche in Israele e negli Stati Uniti, e già rappresentante italiano all’Onu, il salto è rischioso. Toccherà vedere se il gioco vale la candela e se La Russa e Meloni non useranno l’ex ministro solo come santino.  
autore / Domenico Naso
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]