Papa Francesco dà un calcio ai pregiudizi e scende in campo ad agosto

06 maggio 2013 ore 13:41, intelligo
di Micaela Del Monte   
Papa Francesco dà un calcio ai pregiudizi e scende in campo ad agosto
Chi è anti-clericale, chi è sempre all'opposizione della Chiesa, con Papa Francesco se la sta vedendo proprio brutta. Quanto a sacrificio e supplizio, immagine che nel tempo è stata affibbiata alla Chiesa, in questo nuovo Capo della Chiesa ce ne sono ben pochi. D'altronde porta il nome di quel santo che fu chiamato "il pazzo di Dio" e più famoso per il bellisimo Cantico delle Creature (ode a Dio scritta quando gli occhi gli erano appena stati cauterizzati)  che per il povero saio tutto bucato.  All'inizio abbiamo apprezzato un Bergoglio amante del tango. Sono stati tanti, finora, i balli in piazza, a Roma, dedicati in suo onore. E così, sul campo, è abituato a vincere. Ora è diventato quello di calcio. Da buon argentino infatti Bergoglio non ha mai nascosto il suo debole per queste due discipline. Tifoso del San Lorenzo, di cui è anche socio onorario, il Pontefice è stato più volte fotografato con una maglia di calcio, ed è per questo che la FIGC insieme alla federazione calcistica argentina ha deciso di organizzare un'amichevole in suo onore e rigorosamente a scopo benefico.
Papa Francesco dà un calcio ai pregiudizi e scende in campo ad agosto
Il 14 agosto infatti si terrà allo stadio Olimpico di Roma un incontro tra Italia e Argentina a cui parteciperanno tanti i personaggi illustri tra i quali Diego Armando Maradona. Bergoglio, oltre ad accogliere in Vaticano Messi e compagni, sarà presente in campo, e non solo. Si vocifera infatti da giorni, tra conferme e smentite, che sarà proprio il Pontefice a dare il calcio d'inizio al match ed insieme darà un calcio ai tanti pregiudizi legati alla sua figura. Un Papa passionale, tifoso e perché no anche calciatore. Questa amichevole infatti sarebbe la prima partita di calcio organizzata e disputata in onore di un Pontefice. È un evento storico quindi, soprattutto perché José Bergoglio non è un Papa qualunque, ma un Papa che ha forza mediatica pari a quella di una star del cinema e questa partita potrebbe segnare una novità assoluta per il rapporto tra il calcio e la chiesa.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]