Quando i Rolex sono un problema. Da Lupi a Renzi, ora il Colosso s'infuria

06 maggio 2015, Marta Moriconi
Quando i Rolex sono un problema. Da Lupi a Renzi, ora il Colosso s'infuria
"Un gesto di normale cortesia". Minimizzava così la Roma calcio, di fronte alla notizia dei Rolex d'oro da 25 milioni l'uno regalati per Natale a due designatori arbitrali.

Poi dalla Lupa si è passati a Lupi. In merito all'inchiesta sulle tangenti per gli appalti legati alle grandi opere si è tanto parlato di un vestito sartoriale per il ministro Maurizio Lupi (neanche indagato) e di un Rolex da 10mila euro al figlio, in occasione della laurea. 

Questa volta nessun "regalo" eccessivo, ma un "inaccettabile affiancamento dell'immagine di Rolex alla devastazione di Milano e all'universo della violenza eversiva". 

La prima Azienda dell'orologeria di lusso non ci sta e se la prende con le parole di Matteo Renzi e Angelino Alfano. 

Sono stati loro a parlare, dopo le devastazioni della manifestazione no-Expo, di 'teppistelli col Rolex' e 'figli di papà con il Rolex' in riferimento ai facinorosi. 

E il colosso svizzero si è spazientito. Il suo "ora basta" lo ha pubblicato una lettera aperta sui principali quotidiani in cui chiede al premier e al ministro dell'Interno una "cortese dichiarazione di rettifica". 

A scrivere Gianpaolo Marini, amministratore delegato di Rolex Italia, che parla così: "Profondo rincrescimento e disappunto per l'associazione insita nelle vostre parole fra la condizione di 'distruttori di vetrine' ed il fatto di portare un orologio Rolex al polso". 

Tanto più che l'azienda non è affatto convinta si tratti di un Rolex e chiede un'attenta verifica delle immagini prima di parlare: "Al di là del fatto che, dalla qualità delle foto e dei video che sono stati diffusi dai media, è altamente improbabile poter desumere un'affidabile identificazione come Rolex (e ancor più come Rolex autentico) dell'orologio indossato dai facinorosi che stavano commettendo evidenti reati, credo che il dettaglio dell'essere - o non essere - quest'ultimo di marca Rolex, sia obiettivamente cosa marginale rispetto al 'cuore' delle vostre dichiarazioni", scrive Marini. Tuttavia, visto che l'eco è stata "straordinariamente vasta", "ho preso la libertà di pubblicare la presente a doverosa autodifesa, nell'immediato, della reputazione del marchio e dell'immagine di Rolex".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]