Migranti, a Vicenza il sindaco Pd non collaborerà. E attacca Renzi

06 maggio 2015, intelligo
Migranti, a Vicenza il sindaco Pd non collaborerà. E attacca Renzi
Gli immigrati sono in arrivo in Veneto, proprio con le Regionali alle porte, quando si alza una voce di protesta. 

"C'è bisogno di un approccio diverso alla gestione dell'emergenza: non si può, infatti, come accaduto fino ad ora, scaricare il problema sul territorio e sui sindaci: è un sistema che non funziona. Nella confusione attuale non è possibile collaborare, è inutile andare in Prefettura per essere informati di decisioni già prese senza interpellare i sindaci, solo per essere informati del numero di profughi che arriveranno nel nostro Comune": non è la prima volta che il sindaco di Vicenza Achille Variati del Pd esprime tutto il suo disagio e la sua disapprovazione nei confronti della gestione degli immigrati da parte del governo. 

Le sue parole all'Adnkronos sono infatti concentrate sull'aspetto politico del fenomeno: "Se il Governo continuerà a non gestire in maniera efficace il problema, se continuerà a distribuire i profughi sul territorio senza controlli, non farà altro che aumentare il numero dei clandestini -polemizza - Il Governo si deve assumere l´onere, tramite accordi europei, del primo intervento. Solo così si può distinguere chi ha realmente bisogno di aiuto da chi arriva da noi senza diritto a restare o magari anche per delinquere e creare problemi. Se il Governo farà la sua parte, allora i sindaci potranno collaborare attivamente''.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]