XI edizione del Festival dell’Economia: in Trentino che si sente in crescita

06 maggio 2016 ore 11:11, Luca Lippi
Presentata a Roma dal direttore Tito Boeri, dal comitato scientifico e dal presidente della Provincia Ugo Rossi l’undicesima edizione del festival dell’economia, che quest’anno si svolge dove (si legge su alcuni media) pare l’economia non abbia conosciuto crisi. Se l’allarme di Coldiretti sul crollo di consumi di carne e latticini vuol dire non conoscere la crisi allora significa che “tutto è buono”. Sorvolando sui protettori del buonumore costi quel che costi, il tema del festival di quest’anno è “I luoghi della crescita”, a vista la costruzione della barriera austriaca del fallimento politico della Ue.

XI edizione del Festival dell’Economia: in Trentino che si sente in crescita

Il Festival dell'Economia 2016 si terrà sempre a Trento dal 2 al 5 giugno. Quest'anno lo scoiattolino, mascotte della manifestazione trentina, andrà alla scoperta dei luoghi, geografici e virtuali, in cui l'economia sembra essere tutt'altro che in crisi. Basta cercare (bene).
Boeri in presentazione, prima di sparare ad alzo zero contro i vitalizi (una discesa in campo?), dice: “La geografia economica del mondo segnala una crescente concentrazione della crescita economica in relativamente poche grandi città in grado di attrarre capitale umano e di stimolare l’innovazione. La gerarchia economica non solo dei paesi, ma anche delle città è profondamente cambiata ed è in continua evoluzione. Questa undicesima edizione vuole studiare più a fondo il territorio, affrontando un’area riscoperta solo di recente dagli economisti: l’economia dello spazio, della geografia"
Le presenze al festival: il vice presidente senior della Banca Mondiale Kaushik Basu, il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, dell'archistar Mario Botta, dello storico Adriano Prosperi, dei presidenti di regione Roberto Maroni e Debora Serracchiani, dell'editorialista di Reubblica Federico Rampini, dei ministri Padoan, Gentiloni e Poletti e della segretaria generale della Cgil Susanna Camusso. Non mancheranno personalità dello spettacolo come l'attrice Lella Costa ed il compositore Rudy Gnutti. Tra le novità di quest'anno c'è il coinvolgimento delle piazze cittadine, tra cui piazza Santa Maria Maggiore dove si terranno incontri sul tema dell'economia sociale grazie alla collaborazione della Fondazione Demarchi tutti i giorni dalle 10.00 alle 21.00 e Piazza Fiera dove saranno di scena "Arti e sapori del Festival" con un maxischermo per seguire tutte le conferenze ed un noleggio gratuito di biciclette.  

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]