Renzi da rottamatore a riciclatore di Soros, il "compagno" capitalista! La fine dell'anima comunista del Pd

06 marzo 2014, Gianfranco Librandi
di Gianfranco Librandi
Renzi da rottamatore a riciclatore di Soros, il 'compagno' capitalista! La fine dell'anima comunista del Pd
Ci sono anche gli affari fra Poletti e Soros
. E’ talmente grossa anche questa che sembra invisibile. Soros è ufficialmente in pensione, si occupa solamente di gestire il patrimonio di famiglia, e se prima faceva affari con lo scopo primario di combattere lo spettro comunista, oggi che “gioca”, tanto per non perdere la mano, lo scopo primario sarà soverchiante l’obiettivo speculativo. Allora stiamo assistendo alla polverizzazione dell’anima comunista del Pd di Matteo Renzi? Nel Pd non c’è quasi più nessuno in grado di dire (o fare) qualcosa di sinistra? George Soros, "il simbolo del Capitalismo", tutto quello che la storia della scienza del pensiero economico attraverso i suoi pensatori avrebbe emarginato per questioni etiche. L’incubo del comunismo, il finanziatore del movimento sindacale Solidarnosc, l’affrancatore di popoli dal dominio sovietico, riconosciuto universalmente come picconatore della ex Urss. In una parola corredo del “nuovo che avanza”. Il rottamatore dà segni di riciclatore, sempre con la “r” comincia. Dettagli. Il Pd di Renzi supera sulla destra anche il “centrodestra”. Difende i quattro sottosegretari indagati invocando la presunzione d’innocenza e il Presidente firma senza battere ciglio le nomine. Se non fosse che è impegnato a suicidarsi, passa in secondo piano anche Alfano che avrebbe fatto più bella figura facendo una cosa più di sinistra della sinistra nella gestione della questione Gentile. Da ieri Soros è il terzo azionista del gruppo Igd controllato da Coop Adriatica e Unicoop Tirreno. L’Igd si occupa principalmente di centri commerciali. Il tempismo con cui l’operazione si è conclusa è perfetto. A meno di un mese dall’incoronazione di Matteo Renzi alla guida del Paese si chiude l’operazione fra Soros e Poletti... con le Coop che sono ormai ufficialmente elette nel club dei poteri forti? L’operazione sarà “usata” dal nuovo esecutivo come mirabile espressione di una concreta e fattiva azione di rilancio che richiama investitori stranieri interessati e volenterosi di scommettere sul progetto del Nuovo che avanza. Benvenuto “Compagno” Soros. S’è rovesciato il mondo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]