Da Mineo in giù, il sessismo non conosce partito

06 novembre 2015 ore 10:40, intelligo
Da Mineo in giù, il sessismo non conosce partito
Dopo la frase sessista con destinatario Matteo Renzi: "So quanto possa sentirsi subalterno a una donna bella e decisa, fino al punto di rimettere in questione il suo stesso ruolo al governo", sono arrivate le scuse di Corradino Mineo, attaccato duramente dal suo partito. Ma quello che ha visto protagonista il senatore "ribelle" del Pd è solo l'ultimo episodio "sessista" all'interno del Parlamento italiano.

Solo un mese fa erano stati i senatori D'Anna e Barani a finire sotto accusa per i gesti osceni rivolte a due senatrici del Movimento 5 Stelle che su youtube hanno postato il video. Gesti che sono costati ai senatori solo 5 giorni di sospensione. Gli stessi grillini erano finiti nel mirino dell'opinione pubblica per accuse sessiste rivolte al ministro Maria Elena Boschi e per gli insulti sui social al presidente della Camera Laura Boldrini, allla quale veniva anche rinfacciato un passato da "ragazza coccodè", all'interno della trasmissione "Indietro Tutta" di Renzo Arbore. Non proprio pacata anche la replica della Boldrini: "I grillini sono potenziali stupratori".

Il sessismo comunque è trasversale, riguarda tutti i partiti e non risparmia nessuno. Frasi becere furono rivolte anche a Mara Carfagna di Forza Italia, mentre fece discutere molto una vignetta del Mattinale, house organ del gruppo di Fi alla Camera sempre contro la Boschi. Peggio ancora fece il deputato 5 Stelle Massimo Felice De Rosa, nel gennaio del 2014, quando disse: “Le donne del pd sono qui solo perché brave a fare p....” e rinforzò la frase sostenendo che in Parlamento (le donne) entrano così e lo pensavano tutti gli italiani, scatenando la rivolta di Alessandra Moretti, ex europarlamentare Pd. Nel 2003 invece alcuni deputati contestarono duramente la legge sulla fecondazione assistita: “Voi siete contrarie alla legge perché volete continuare ad essere sc....”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]