Australia: riattaccata la testa a bimbo di 16 mesi dopo un incidente

06 ottobre 2015, intelligo
Australia: riattaccata la testa a bimbo di 16 mesi dopo un incidente
Il piccolo Jackson Taylor poteva non essere nemmeno vivo oggi, mentre i media raccontano la sua straordinaria storia. La storia di un bimbo australiano di soli 16 mesi al quale, con un vero e proprio miracolo operatorio, è stata riattaccata la testa dopo un incidente in cui era rimasto gravemente ferito e a causa del quale le ossa della testa si erano quasi staccate dal corpo; un tentativo quasi disperato quello dei medici dell'ospedale di Brisbane che hanno operato per sei lunghe ore il piccolo, bloccandone il capo con una sorta di “gabbia” e lavorando minuziosamente per tentare di ricostruire tutto ciò che potesse permettere il riaggancio del corpo con il cranio. 

Un tentativo che ha prodotto frutti enormi e di altissimo profilo medico-chirurgico, aprendo prospettive sempre più avanzate.

Le vie della scienza ma soprattutto della volontà dell’uomo sono un mix spesso straordinario per creare dei veri miracoli in Terra e il caso del piccolo Jackson Taylor ne è la testimonianza più fulgida; i medici, comunque, hanno precisato che non è dato sapere come e quanto il bimbo potrà recuperare in ambito motorio ma rimane il fatto di una circostanza di enorme importanza per la vita del piccolo e anche per la scienza che da domani potrà osservare quel che per lui è stato fatto e magari replicarlo in casi simili al suo in giro per il mondo. 

Jackson è vivo e per ora tanto basta per confermare che ancora una volta la vita ha vinto sulla morte. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]