Camion al concerto dei Nomadi, caso da Questura: "Siamo intervenuti" - VIDEO

06 ottobre 2016 ore 10:21, Americo Mascarucci
La Questura di Bologna respinge le accuse per quanto accaduto con il camion finito in mezzo alla folla in Piazza Maggiore durante un concerto, seminando il panico fra il pubblico presente. 
L'autista del camion incriminato doveva recarsi nel vicino palazzo Re Enzo, che si affaccia sulla contigua piazza Nettuno, per caricare gli allestimenti smontati dell'iniziativa "Re Tortellino". Solo che in quel momento in piazza Maggiore era in corso il concerto dei Nomadi. La folla ha subito pensato a quanto accaduto lo scorso 14 luglio a Nizza quando un camion piombò sulla Promenade.
Tutto è accaduto mentre la band di Beppe Carletti si stava esibendo. 
Ad un tratto è comparso il camion che ha attraversato il Crescentone transitando proprio tra palco e pubblico. Il mezzo, tra l'altro bianco come quello di Nizza, è passato tra l'incredulità della gente e soprattutto della band. 
L’assessore alla Sicurezza del Comune di Bologna, Riccardo Malagoli, ha puntato il dito contro la Questura. 
"Credo che sia una cosa inconcepibile - ha detto l'assessore - la piazza era presidiata dalle forze dell’ordine in quanto, da tempo, la zona di San Petronio è considerata un obiettivo sensibile sul fronte del terrorismo". 
"La gestione della piazza in questi casi è in capo ad un funzionario della Questura– continua Malagoli- che di fatto comanda tutti coloro che sono in piazza, compresi i nostri vigili urbani, che non è che non ci fossero, ma erano stati collocati dal funzionario in un’altra zona della piazza. Di certo c’è stata una leggerezza ingiustificabile– prosegue Malagoli- e una sottovalutazione da parte dell’autista di un rischio vero che ha corso anche lui, perché entrare in piazza, salire sul Crescentone con migliaia di persone e sperare di non mettere sotto nessuno è un’incoscienza. Credo - conclude l'assessore -  che debba esserci spiegato perché, anche a noi e non solo ai cittadini". 

Camion al concerto dei Nomadi, caso da Questura: 'Siamo intervenuti' - VIDEO
La Questura però si difende. 
"Il conducente del mezzo stava tentando di raggiungere piazza Nettuno per consegna-ritiro merci a palazzo re Enzo, utilizzando il percorso di Piazza Galvani e via dell’Archiginnasio. Il personale di servizio - precisa la Questura - resosi subito conto della svolta del camion, è intervenuto per bloccare ed identificare il conducente, e vista la pericolosità di un’eventuale manovra di retromarcia, ha ritenuto opportuno creare un corridoio per consentire il veloce attraversamento della piazza". 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]