Veline e veloni. È tempo di uomo oggetto. E la Boldrini che dirà?

06 settembre 2013 ore 15:56, intelligo
di Micaela Del Monte.
Veline e veloni. È tempo di uomo oggetto. E la Boldrini che dirà?
È rivoluzione a Striscia la notizia.
Il programma satirico di Antonio Ricci cambia pelle: conduzione femminile (Michelle Hunziker, Virginia Raffaele e da gennaio Belen Rodriguez) e spazio ai “velini”, o almeno così pare. Perché se Miss Italia viene cancellato e Miss Universo viene boicottato un motivo ci sarà, e Ricci ha colto il dissenso. Dunque il potere vero sarà dato alle donne, mentre lo stacchetto sarà affidato ai ragazzi (che probabilmente verranno presentati il 23 settembre quando inizierà la nuova stagione del programma). Cambio di rotta, o meglio, di tendenza. Il concetto della “donna oggetto” sembra essere passato di moda e una parte del sistema sta cominciando ad assecondare questo pensiero. E allora? È l'uomo a diventare il nuovo oggetto del desiderio? Così sembra, soprattutto quando i calciatori diventano testimonial (ad esempio David Beckham e la sua linea di intimo), quando i modelli sponsorizzano un profumo con addosso solo uno slippino o quando, per l'appunto, si affida a due ragazzi il bancone di “Striscia”  che per ben 25 anni è stato “solcato” da tacchi a spillo, visi truccati e vestitini succinti. Scomparirebbe, almeno apparentemente, un “modello” di donna. Quella sorridente e silenziosa che si accosta al conduttore di una trasmissione, rigorosamente maschile, con l’unico scopo di deliziare il pubblico con la propria avvenenza. Quella che oggi rappresenta un ideale per milioni di adolescenti e che evidentemente si è deciso di cambiare. Ma ha senso affidare il compito ai “velini”?  Il soggetto cambierebbe, ma il concetto persisterebbe e a subire le conseguenze a questo punto sarebbero i giovani ragazzi che farebbero di tutto per assomigliare agli idoli della tv. Esattamente quello che le ragazzine hanno fatto con le veline, trovando in loro un modello se non di vita, di stile. Donne al comando e uomini al seguito. Che la decisione non sia definitiva è ovvio, il cambiamento è drastico e difficile da digerire, ma la Boldrini come accoglierà questa rivoluzione?
 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]