Incastrato in un crepaccio (su una cometa): ecco dov'era il lander Philae

06 settembre 2016 ore 8:43, Adriano Scianca
Era stato il primo veicolo a mettere piede su una cometa. Poi, a luglio 2015, aveva cessato di dare segnali. Ora la sonda Rosetta svela che fine ha fatto Philae, il lander disperso sulla cometa Tchouri: si era incastrato in un crepaccio. La camera ad alta risoluzione della sonda Rosetta, Osiris, è riuscita a catturare l'immagine di Philae, del quale si distingue molto bene almeno una delle tre zampe: è rimasto in bilico, incastrato in un crepaccio sulla superficie accidentata della cometa. Dalla posizione del robot spaziale dell'Esa è apparso subito chiaro perché non sia più stato in grado di comunicare con la Terra.

Incastrato in un crepaccio (su una cometa): ecco dov'era il lander Philae
Le foto, scattate da Rosetta il 2 settembre, hanno permesso di individuare dove si trova Philae: un luogo chiamato Abydos, sul lobo più piccolo della cometa. “Questa importante scoperta arriva alla fine di una lunga e accurata ricerca. Stavamo iniziando a pensare che Philae sarebbe rimasto perso per sempre. E' incredibile che siamo riusciti a trovarlo alla fine”, commenta Patrick Martin, manager della missione Rosetta. Felice anche l'italiana Cecilia Tubiana, della squadra che gestisce la camera Osiris, la prima a vedere le immagini: “Siamo così felici di aver finalmente fotografato Philae e di vederlo con grande dettaglio”. Rosetta compirà la sua discesa sulla superficie della cometa il 30 settembre, quando la sonda sarà inviata sul lobo più piccolo della cometa 67P.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]