Apple event, è countdown: tra 24 ore "Casa", impermeabilità e altre novità

06 settembre 2016 ore 9:56, Andrea De Angelis
Per un giorno non si parlerà della maxi multa inflitta all'azienda di Cupertino per quanto accaduto in Irlanda. Neanche del cosiddetto "ultimatum agli sviluppatori", con l'avviso relativo alla rimozione delle app non aggiornate. Domani l'attenzione sarà tutta per l'Apple Event, quello che da settimane sta facendo impazzire gli addetti ai lavori, pronti a dare ogni giorno nuove anticipazioni. 

Probabilmente, come quasi sempre accade, anche questa volta ci sarà la sorpresa. Quell'indiscrezione che proprio non era trapelata, neanche all'interno del mondo Apple. Gli spifferi, si sa, arrivano infatti non solo dagli appassionati ed esperti, ma anche da chi lavora o è a stretto contatto con la multinazionale americana. La quale si prepara all'evento di domani, mercoledì 7 settembre, per rilanciarsi, dopo un anno che l'ha vista al centro di polemiche, ma anche di ottimi risultati da un punto di vista delle vendite. Anno in cui, a onor del vero, c'è stata una crescita forte di altre realtà concorrenti (su tutte Huawei) che sembrano rompere quel duello quasi storico tra Samsung ed Apple. 

Apple event, è countdown: tra 24 ore 'Casa', impermeabilità e altre novità
Ma quali sono le novità "previste"? Il prossimo iPhone dovrebbe avere uno schermo molto più chiaro e grande (da 5.5 pollici per il 7 Plus) - a cui si accompagnerà una versione da 4.7 pollici - e utilizzerà la tecnologia Amoled. Dovrebbe avere inoltre una fotocamera dotata di zoom ottico 2-3x per migliorare la performance di scatto in condizioni di scarsa luminosità, con lo stabilizzatore ottico per tutti i modelli. L'iPhone 7 potrebbe poi avere 2 GB di RAM, mentre il 7 Plus includerebbe 3 GB con uno storage di almeno 32 GB.
Con molta probabilità lo smartphone sarà 'water resistent', come anche l'Apple Watch (che può essere usato fino a un metro di profondità per circa 30 minuti). Occhio poi a una delle novità più attese: insieme al nuovo sistema operativo iOS 10, previsto per fine settembre ma già disponibile per i coraggiosi in versione beta, arriverà infatti anche una applicazione chiamata "Casa" che trasformerà ogni iPhone e iPad in un telecomando capace di controllare lampadine, termostati, antifurto e ogni altro prodotto connesso installato in una abitazione. Da moltissimo tempo si parla di domotica e di casa intelligente, ma la complessità di installazione e i costi spesso proibitivi l'hanno resa un prodotto di nicchia. In quest’ottica "Casa" è una piccola rivoluzione perché Apple promette un sistema che permetterà a tutti di poter installare e comandare, anche con la voce tramite Siri, i dispositivi di casa con la stessa facilità con cui oggi si manda un messaggio su WhatsApp.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]