Parisi e Berlusconi "rottamano" Fi: "La convention di Milano non sarà di partito"

06 settembre 2016 ore 10:21, Americo Mascarucci
"Il Presidente Silvio Berlusconi ha ricevuto oggi a Villa Certosa Stefano Parisi. L'incontro è stato l'occasione per fare il punto sull'analisi della situazione politico-organizzativa di Forza Italia, compito che il Presidente aveva affidato a Parisi nel luglio scorso. L'incontro è anche servito per approfondire l'impostazione della conferenza programmatica "Megawatt- Energie PER l'Italia-Idee per riaccendere il Paese", promossa da Stefano Parisi, che si terrà a Milano il 16 e 17 settembre".
E' quanto si legge in una nota delle segreteria del presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. 
"Questo evento, distinto e separato dall'attività di Forza Italia, è rivolto non ai politici ma ai cittadini che non sono mai stati coinvolti nella politica e prosegue il progetto che il Presidente Berlusconi persegue dal 1994 per far crescere ed aggregare un'area politica basata sui valori e sulle idee dei liberali, dei cattolici, dei riformatori, attraverso programmi concreti, proposti da persone credibili, in un continuo rinnovamento della politica. Stefano Parisi ha approfondito con il Presidente Berlusconi i principali contenuti dell'evento di Milano, nonché i modi e le forme di rinnovamento dell'offerta politica di Forza Italia e del centro destra in grado di unire i moderati guardando al di là degli attuali confini dei partiti", conclude il comunicato. 

Parisi e Berlusconi 'rottamano' Fi: 'La convention di Milano non sarà di partito'
Fin qui la nota ufficiale. 
Stando ai rumor pare che Berlusconi abbia convocato Parisi per spingere con lui il tasto sull'acceleratore del rinnovamento. L'ex Cavaliere pare infatti sia molto irritato con i colonnelli del partito che hanno accolto molto freddamente la nomina di Parisi fino a dichiarare apertamente di non gradire "il papa straniero". 
Per questo motivo Berlusconi avrebbe deciso di dare alla convention di Milano una connotazione autonoma da Forza Italia con l'obiettivo di aggregare quei soggetti nuovi che non si avvicinano al movimento azzurro proprio per l'opposizione quasi pregiudiziale della nomenclatura, la stessa che vede Parisi come il fumo negli occhi. In pratica Berlusconi ha ribadito a Parisi la propria fiducia mandando nel contempo un messaggio chiaro alla vecchia guardia forzista decisa a difendere le fette di potere conquistate fino ad oggi. Una risposta alle recenti riunioni di corrente organizzate proprio dai vari capi e capetti per mandare avvertimenti, all'indirizzo di Parisi. 
E adesso l'avvertimento sembra lanciarlo Berlusconi verso di loro: "Voi siete il passato, noi guardiamo avanti". O peggio ancora: "Noi andiamo avanti con o senza di voi". 
Del resto i sondaggi diffusi ieri sera da La7 che vedono Fi in leggera risalita dopo la nomina di Parisi, sembrano dare forza alle scelte berlusconiane. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]