Offese a sfondo sessuale a ragazzina straniera: arrestati 2 bulli

06 settembre 2016 ore 11:36, Americo Mascarucci
Due bulli 15enni sono stati raggiunti da due misure cautelari del collocamento in Comunità Pubblica emesse dal G.I.P. presso il Tribunale dei Minorenni di Catania per essersi resi responsabili di ripetuti atti di aggressione e prevaricazione nei confronti di soggetti deboli e disabili.
Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri della Stazione di Santa Maria di Licodia (CT), supportati da personale della Compagnia Carabinieri di Paternò (CT). 
I due 15enni sono accusati di molestie a una ragazzina straniera e a un ragazzo con deficit motori. 
Secondo l'accusa avrebbero offeso ripetutamente la giovane straniera con numerosi sms costringendola a vivere per mesi in uno stato di ansia e paura al punto da temere persino di andare da sola al bagno della scuola. I genitori per impedire che potesse imbattersi nei due molestatori pare l'accompagnassero ogni giorno a scuola attendendola all'uscita e per impedire che potesse essere attesa fuori casa, avevano addirittura cambiato residenza. 
Contro la ragazzina i due avrebbero rivolto epiteti offensivi a sfondo razzista e in più sarebbe stata molestata anche con gesti volgari a sfondo sessuale. 
Uno dei due poi pare avesse preso di mira anch un altro coetaneo affetto da disturbo del linguaggio e deficit motori. al punto da picchiarlo più volte.  

Offese a sfondo sessuale a ragazzina straniera: arrestati 2 bulli
Anche gli insegnati hanno confermato di conoscere i due destinatari dell’ordinanza "per via dei loro comportamenti antisociali e prevaricatori" e di "essere a conoscenza di vari episodi di bullismo posti in essere dai ragazzi" descrivendoli come ragazzi ingestibili. Nel corso dell’anno scolastico 2016 i ragazzi avevano minacciato gli insegnati ed i collaboratori e in una occasione avevano chiuso a chiave la porta di un'aula lasciandovi all'interno un insegnante.
I due presunti bulli dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati in due distinte strutture, una nella provincia di Ragusa e l’altra nella provincia di Messina.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]