Slot via dai bar: l'annuncio di Renzi che al Codacons sa di bluff

06 settembre 2016 ore 23:59, Americo Mascarucci
"Sul gioco d’azzardo stiamo per mettere a punto una misura per togliere le slot dalle tabaccherie e dagli esercizi commerciali". 
Un giro di vite importante quello annunciato dal premier Matteo Renzi in un’intervista al magazine Vita.
Le slot all'interno di bar e tabaccherie – secondo l’allarme lanciato da molte associazioni – alimentano la diffusione delle dipendenza in quanto offrono maggiori occasioni di gioco.  
Lo scorso autunno, Renzi aveva annunciato l'intenzione di ridurre a 15 mila i punti gioco, in particolare i bar da 6 mila a 1.000. 
In Italia, ci sono circa 218 mila punti gioco, di cui oltre 177 mila distribuiti in 51 mila bar. 
Il volume d'affari rappresentato dalle slot è di 25,9 miliardi di euro. Sono 16 milioni i giocatori di slot machine, il 59,6% uomini e il restante 40,4% donne.
Il panorama dell’azzardo resta estremamente variegato: si va dalle scommesse sui cavalli a quelle on line. 
La diffusione di applicazioni per smartphone che permettono di tentare la sorte ha causato anche un abbassamento dell’età dei giocatori: persino gli adolescenti rischiano di cadere vittima di questa dipendenza.
Sono 2.111 i malati di gioco d'azzardo patologico assistiti nel 2014 dalle Asl lombarde e nel 2015 i casi sarebbero raddoppiati. 
Tre milioni di euro per finanziare 68 progetti contro la ludopatia su tutto il territorio regionale, che hanno coinvolto 1.542 soggetti, tra cui oltre 700 Comuni, 258 associazioni del terzo settore, 319 tra scuole, parrocchie, centri anziani, 45 associazioni professionali, 15 associazioni per la tutela dei consumatori. 
E, ancora, 540 corsi di formazione organizzati in collaborazione con gli esercenti, con oltre 12mila attestati rilasciati.

Slot via dai bar: l'annuncio di Renzi che al Codacons sa di bluff
Tuttavia per il Codacons potrebbe trattarsi di un bluff:
"Temiamo si tratti solo di una trovata pubblicitaria, e il nostro timore è dovuto al fatto che l’apposito Osservatorio sul gioco d’azzardo, di cui il Codacons fa parte, non ha potuto visionare alcun atto relativo all'eliminazione delle slot machine dagli esercizi pubblici - spiega il presidente Carlo Rienzi -. Abbiamo dovuto addirittura presentare apposita istanza d’accesso per conoscere le novità in materia, nonostante l’Osservatorio abbia proprio il compito di aiutare il governo nell'adozione di misure a tutela dei giocatori. Tutto ciò mentre il Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio è immobile su gioco, fumo e droga”
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]