Truffa via Whats App, Polizia Postale: "Nessun buono Ikea da 500 euro"

06 settembre 2016 ore 16:32, Andrea De Angelis
Non è di certo la prima volta, e sicuramente non sarà l'ultima. La tecnologia porta con sé dei rischi, lo sappiamo. Compresi quelli di bufale e truffe che ormai sono all'ordine del giorno. 

Nel gergo di internet, come spiega bene TgCom24, viene chiamano "phishing" e significa "ottenere dati personali promettendo dei vantaggi". Con un linguaggio più comune, la si può definire una truffa. L'ultima della serie si sta diffondendo proprio in queste ore e riguarda il rilascio di un buono Ikea da 500 euro, in cambio della partecipazione a un sondaggio online. 
Un meccanismo che prevede l'accesso a informazioni personali, ed è proprio qui che scatta l'inganno. Perché sul mercato quelle informazioni hanno un valore. Un pericolo, insomma, segnalato dalla Polizia postale sulla pagina Facebook "Una vita da social", così come riportato dal noto quotidiano online.

Truffa via Whats App, Polizia Postale: 'Nessun buono Ikea da 500 euro'
Ma cosa c'è scritto sul messaggio? Il pericolo, in fondo, lo si intuisce anche dal modo in cui è scritto lo stesso. Poco corretto, un italiano tutt'altro che perfetto. 
"Partecipa al nostro sondaggio di 1 minuto per vincere un buono Ikea Voucher EUR500. Ikea si sta espandendo ad Rome. Per questo abbiamo bisogno della tua opinione. Rispondi 4 semplici domande per avere la possibilità di vincere 1 dei 15 buoni Ikea da EUR500". Ovviamente l'invito non è soltanto di non rispondere, ma anche di non condividere il messaggio.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]