Mercato, l'agente di Sturaro: "Su di lui 4 club". Novità a gennaio?

06 settembre 2016 ore 20:48, Andrea Barcariol
E' stato uno dei calciatori italiani più ambiti del calciomercato. Stefano Sturaro, al contrario delle previsioni di giugno, è ancora un giocatore della Juve. Il centrocampista ex Genoa, dato sempre tra i possibili partenti, si era infortunato durante lo sfortunato quarto di finale perso dall'Italia contro la Germania ai calci di rigore. Il suo agente Carlo Volpi ha confessato a TuttoJuve.com che quattro società hanno provato a intavolare una trattativa per comprarlo: Lazio, Napoli, Southampton e Sunderland. La Juve però ha tentato di far partire Hernanes e di confermare Sturaro, protagonista con i bianconeri anche in alcune serate di Champions (vedi gol al Real Madrid). “Stefano sta facendo l’allenamento differenziato, sta mordendo il freno perché non vede l’ora di rientrare - ha spiegato Volpi -  Il suo rientro è previsto tra due settimane od al massimo a fine mese all’interno del gruppo. La società sta facendo di tutto affinché il ragazzo recuperi al meglio“.

Mercato, l'agente di Sturaro: 'Su di lui 4 club'. Novità a gennaio?
Possibili sorprese ci potrebbe essere nella finestra di mercato di gennaio, soprattutto se i bianconeri dovesse riuscire ad acquistare Witsel, sfumato all'ultimo minuto. “Napoli e Lazio hanno cercato Sturaro, ma posso garantire che erano interessamenti sorti prima della fase calda del calciomercato - ha raccontato l'agente del giocatore -  La Juve ha avuto sempre la volontà di non cederlo. Il Napoli specialmente, nella persona di Giuntoli, ha provato a chiedere la disponibilità del ragazzo prima di giugno: è una piazza che sta crescendo, ma il mio assistito è in una squadra che lo fa sentire importante. Il DS del Napoli stravede per lui, ma Stefano è juventino. Le due società hanno parlato nel momento in cui la Juve stava cedendo Pereyra, ma c’è stata probabilmente la chiusura definitiva dei bianconeri". Sirene anche dll’estero. "Erano interessate Southampton e Sunderland. Soprattutto il manager di questi ultimi, David Moyes, lo segue dai tempi in cui allenava l’Everton. Il discorso è sfumato a giugno perché non c’erano i margini per aprire una trattativa. La Juve non aveva nessuna volontà a cederlo.

 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]