Cottarelli sforbicia le partecipate e “smorza” i lampioni

07 agosto 2014 ore 11:01, intelligo
Cottarelli sforbicia le partecipate e “smorza” i lampioni
Tagli e risparmi. Cottarelli va avanti e calibra le forbici su partecipate e luci. Sì, proprio luci perché in Italia si spende troppo per l’energia e in tempi di vacche magre bisogna risparmiare anche lì. Troppe luci accese di sera e di notte. La ricetta? Smorzare le lampadine. Cottarelli dice che non si tratta di una riduzione della luce, semmai di un’abbassamento dell’illuminazione pubblica nelle strade e in certe aree.
“Vorrei rassicurare che non spegniamo le luci nelle strade” e la proposta del super commissario alla spending review riguarda un “investimento tecnologico che consenta risparmi ed efficienza”. I numeri dei conti parlano chiaro: per l’illuminazione stradale “si spendono circa due miliardi all’anno: circa il 10% del risparmio a cui puntiamo potrebbe venire dall’abbassamento delle luci in certe aree. Ma il grosso dell’operazione sarà di efficientamento energetico”. Altra sforbiciata sulle aziende partecipate. Cottarelli ribadisce che non ha alcuna intenzione di dimettersi e che porterà fino in fondo il suo lavoro. Oggi invierà “il rapporto al comitato interministeriale per la revisione della spesa a Palazzo Chigi. Nel dossier c’è una proposta di razionalizzazione con l’obiettivo di massima indicato dalla politica di ridurre il numero da 8mila a mille in tre anni”. L’obiettivo, dice Cottarelli in un’audizione nella commissione bicamerale sul federalismo fiscale, «è ottenere un miglioramento nell’efficienza e risparmi”. Un piano dal quale dovrebbero arrivare 2-3 miliardi di risparmi anche se “è difficile una stima corretta perché non è del tutto conosciuta la dimensione delle inefficienze”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]