Tutti i prodotti agro-alimentari nella “black list” di Putin

07 agosto 2014 ore 15:43, intelligo
Tutti i prodotti agro-alimentari nella “black list” di Putin
Putin lo aveva annunciato, Medveded lo ha tradotto in pratica. Per un anno saranno bloccati alle frontiere della Russia pesce, latticini e formaggi, carni bovine e suine, pollame, verdura e frutta. Si salvano solo vini e bevande e alimenti per i bambini.
Così Mosca reagisce alle sanzioni economiche comminate dalla comunità internazionale a seguito del conflitto con l’Ucraina. Nella “black list” del Cremlino si citano espressamente i prodotti provenienti da Unione europea, Norvegia, Canada e Australia, ovvero i paesi che hanno deciso l’applicazione delle sanzioni. Chiaro l’intento russo, e del resto Medvedev ha affermato che il suo paese è pronto a rivedere l’embargo che i partner dimostreranno “un atteggiamento costruttivo”.    
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]