Sesso con l'androide: per la sessuologa il futuro è il sex-tech

07 agosto 2015, Luca Lippi
Sesso con l'androide: per la sessuologa il futuro è il sex-tech
Sesso con androidi e robot. Secondo Helen Driscoll, psicologa della sessualità e delle relazioni all’università di Sunderland, Gran Bretagna, i progressi tecnologici sono così invasivi e rapidi che non si deve escludere il loro ingresso anche in ambiti come quello sessuale. 

I robot saranno i nostri nuovi compagni di vita e di lavoro. Ci sostituiranno sul lavoro e terranno compagnia ai nostri anziani; finiranno anche sotto le lenzuola? La psicologa prevede sia possibile già fra 50 anni che si concretizzi questa eventualità.

“Tendiamo a considerare la realtà virtuale e il sesso robotico nel contesto attuale  ma se ripensiamo alle norme sociali sul sesso che esistevano solo 100 anni fa, è evidente che sono cambiate rapidamente e radicalmente” sono le dichiarazioni della Driscoll al quotidiano “The Mirror” sull’argomento.

In fondo l’innamoramento di personaggi di fantasia oppure di vip con cui non riusciremo mai a entrare in contatto (della stessa sostanza dei sogni) è già una consuetudine diffusissima; perché non dovrebbe essere possibile con delle macchine particolarmente intelligenti e raffinate?

Segue la “specialista” britannica sollecitata dalle domande dell’inviato: “In futuro assisteremo alla crescita dei rapporti umani vissuti interamente online. E qualcuno comincerà a preferire il sesso virtuale tecnologicamente avanzato al sesso con esseri umani. Potremmo anche vedere un maggior numero di persone che vivono da sole passare più tempo nella realtà virtuale”.

Senza limite alla decenza?

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]