Premio Strega Ragazzi a Susanna Tamaro: "I nostri bimbi, più poveri dei profughi"

07 aprile 2016 ore 8:04, Adriano Scianca
Sono Susanna Tamaro e Chiara Carminati le vincitrici della prima edizione del Premio Strega ragazze e ragazzi. La prima ha trionfato con “Salta, Bart!” (Giunti) per la categoria +6 (rivolta ai lettori dai 6 ai 10 anni) mentre la seconda, con “Fuori fuoco” (Bompiani), ha vinto nella categoria +11 (per la fascia dagli 11 ai 15 anni). La giuria di eccezione che ha scelto i due libri era composta dagli studenti di cinquanta scuole primarie e secondarie sparse su tutto il territorio nazionale. Promosso dalla Fondazione Bellonci con BolognaFiere e il Centro per il libro e la lettura, il Premio è stato attribuito durante una cerimonia alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna (presenti, tra i molti, il ministro Franceschini e il presidente della Fondazione Bellonci, Tullio De Mauro), con tutti i dieci finalisti delle due cinquine. “Salta, Bart!”, ha conquistato i voti di 22 classi di scuola elementare su 25. 

Premio Strega Ragazzi a Susanna Tamaro: 'I nostri bimbi, più poveri dei profughi'
“Penso che i bambini contemporanei siano poveri. Hanno tutto ma non hanno niente. Guardavo nei giorni scorsi le immagini dei piccoli nei campi profughi alla frontiera dell'Europa. Loro giocano sempre. Qui da noi ormai i bambini non giocano più, sono sempre impegnati”, ha detto la scrittrice. Protagonista del romanzo è Bart, un ragazzino di dieci anni che vive in un mondo saturato di tecnologia ma anche di omologazione, senza vedere mai di persona i propri genitori ma essendo costretto a organizzare la propria giornata in base alle molteplici attività in cui è implicato per soddisfare le aspettative dei suoi. Tutto questo finché nella sua vita non fa irruzione una buffa gallina da batteria, Zoe, destinata a cambiare la sua percezione dell'esistenza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]