Reggio Emilia, 20enne napoletano derubato "arresta" il ladro e va in ospedale

07 aprile 2016 ore 13:56, Lucia Bigozzi
Lo “becca” a rubare dentro al suo furgone, ha tentato di fermarlo ma è stato aggredito e ferito. Nonostante questo, un ventenne napoletano residente a Reggio Emilia non si è rassegnato al furto e grazie anche all’intervento di un passante, è riuscito a bloccare il ladro poi arrestato dai carabinieri. Rocambolesca situazione nella città dell’Emilia Romagna: protagonisti, il 20enne napoletano – appunto – e un marocchino di 38 anni risultato clandestino. Proprio l’extracomunitario aveva forzato il finestrino del furgone e aggredito il giovane. Ne è nata una colluttazione, poi finita male per il ladro. I carabinieri lo hanno trovato in possesso di un cacciavite con il quale aveva forzato il finestrino del furgone. Per lui è scattato l’arresto. Ora dovrà rispondere di tentata rapina. 

Reggio Emilia, 20enne napoletano derubato 'arresta' il ladro e va in ospedale
Per il ventenne napoletano, fortunatamente, qualche lieve ferita già medicata al Pronto Soccorso dell’ospedale. Non è la prima volta che casi come questi si ripetono e  ormai ricorrono un pò ovunque. E ogni volta che accadono, si ripropone il "vecchio" tema della sicurezza nelle città. Il dato oggettivo che ormai molti studi e rilevazioni evidenziano, è l'aumento della percezione tra i cittadini dell'insicurezza, ovvero del fatto di essere maggiormente esposti alle scorribande di personaggi senza scrupoli. L'ennesimo messaggio alla politica nazionale che si accapiglia su tutto ma quando si tratta di prendere decisioni importanti per la tutela dei cittadini, sembra senza risposte. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]