Gli U2 a Parigi: una nuova canzone dopo il concerto contro l'odio

07 dicembre 2015 ore 14:16, Adriano Scianca
Gli U2 a Parigi: una nuova canzone dopo il concerto contro l'odio
“Stasera siamo tutti parigini”: a lanciare questo grido di sfida all'ideologia dell'odio è Bono Vox, il leader degli U2, alla AccorHotels Arena (ex Palasport di Bercy). Il gruppo irlandese avrebbe dovuto suonare nella capitale francese il 14 novembre, la sera successiva agli attentati. Data ovviamente cancellata per motivi di sicurezza. Bono, tuttavia, ci teneva a onorare i suoi impegni con il popolo di Parigi, tanto più per la dimensione simbolica che assume oggi ogni manifestazione pubblica organizzata nella città vittima degli attacchi del 13 novembre. Insieme a Patti Smith, salita sul palco per cantare “People have the power”, Bono ha detto: “Siamo tutti insieme stasera con le famiglie che hanno perduto quelli che amavano qui a Parigi. Stiamo con le famiglie di San Bernardino. Stiamo con le famiglie di Beirut e Istanbul. Stiamo tutti insiemedi fronte a quelli che seguono le false ideologie del loro dio”. Stasera sono invece attesi gli Eagles of Death Metal, proprio la band che suonava al Bataclan quando i terroristi hanno fatto irruzione uccidendo 90 persone. Sempre gli U2, inoltre, hanno in mente un altro omaggio ai morti di Parigi: la band starebbe lavorando su una canzone ispirata agli attentati. Lo ha detto lo stesso Bono alla Cnn. La nuova canzone Street of surrender (S. O. S), troverà probabilmente spazio nel nuovo disco di Zucchero, atteso per maggio 2016. Lo stesso Zucchero ha confermato la notizia, in un'intervista al Tg1: "Ho detto a Bono che mi sarebbe piaciuto usare nel brano la parola Surrender, cioè intendo una resa contro l'odio. Non bisogna permettere che prevalga l'odio e che prenda il sopravvento".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]