Pd-Udc, dalla Sicilia con furore … su Crocetta

07 febbraio 2014 ore 14:17, intelligo
Pd-Udc, dalla Sicilia con furore … su Crocetta
Dalla Sicilia a Roma per un “chiarimento”. L’aria che tira da tempo a Palermo nella triangolazione governatore Crocetta-Pd-Udc non promette niente di buono, e oggi a Roma potrebbe … tuonare.
Pd e Udc alleati ma non per molto intorno al governatore Rosario Crocetta: ad accendere la miccia, dopo le dichiarazioni di fuoco di alcuni deputati renziani dell'Ars come Fabrizio Ferrandelli e Gianfranco Vullo sul riavvicinamento di Casini a Berlusconi, proprio Crocetta ha definito “inopportuna” la candidatura alle europee degli assessori targati Udc con partiti diversi da quelli che compongono il Governo. La replica del segretario siciliano Giovanni Pistorio non si è fatta attendere: il governatore non deve “condizionare l’iniziativa politica dei partiti”. Il caso finisce a Roma: summit tra il ministro per la Pubblica amministrazione Gianpiero D'Alia e Davide Faraone, responsabile Welfare della segreteria Pd. Ufficialmente i due si incontreranno per un “chiarimento”, ma sullo sfondo potrebbe esserci la parola definitiva sul futuro del governo Crocetta.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]