Record da brividi: 30 dischi di platino per "Thriller" di Michael Jackson (VIDEO)

07 gennaio 2016 ore 20:57, Adriano Scianca
Record da brividi: 30 dischi di platino per 'Thriller' di Michael Jackson (VIDEO)
Nuovo primato per “Thriller”, l'album di Michael Jackson che ha già fatto collezionato record: dopo aver venduto solo negli Stati Uniti, oltre trenta milioni di copie, e oltre cento milioni in tutto il mondo, ora è pure trenta volte disco di platino. Praticamente è il disco più venduto della storia. Prodotto nel 1982 in collaborazione con Quincy Jones, tra i riconoscimenti ottenuti ci sono otto Grammy e 37 settimane al primo posto della classifica Billboard dei 200 dischi più venduti. Al disco collaborarono anche altri artisti, tra cui Paul McCartney, i Toto ed Eddie Van Halen. Ma gran parte del successo di “Thriller” dipende dal genio di Jacko nei video musicali e nelle performabce dl vivo. All'esibizione al 25º anniversario della Motown, per esempio, Jackson si esibì in Billie Jean e lanciò il Moonwalk ovvero la celebre camminata all'indietro (successivamente usata in tutte le esibizioni live di Billie Jean). Ma è soprattutto il video delle title track ad aver fatto la storia. Si tratta di un video rivoluzionario, il primo ad avere una coreogorafia e una trama.
   

 Il video ha 3 versioni: quella integrale dalla durata di 13 minuti e 40 secondi, quella della durata di 8 minuti e quella più trasmessa dalle tv dalla durata di 7 minuti. Il video è stato diretto da John Landis, ed è costato complessivamente più di 500.000 dollari (all'epoca divenne il video più costoso della storia). L'idea geniale fu tutta di Jackson, che era stato al cinema a vedere il film Un lupo mannaro americano a Londra per la regia di Landis. Michael s'innamorò dello stile del film, e decise di realizzare il suo prossimo videoclip con uno sfondo horror. Quando però propose l'idea alla sua casa discografica, quest'ultima la accantonò immediatamente ritenendola assurda. L'album Thriller infatti era uscito da più di un anno, e la realizzazione di un video da un budget milionario era secondo la Epic Records uno spreco di denaro. Abbandonato dalla sua casa discografica, Jackson decise di fare da sé, investendo lui stesso il denaro necessario a realizzare il videoclip. Al contrario di quanto pensasse la Epic il video si rivelò un successo senza precedenti. Subito dopo la messa in onda di Thriller, l'omonimo album triplicò le vendite balzando di nuovo in testa alle classifiche di tutto il mondo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]