Tumore al seno, la terapia ormonale allontana il rischio 'bis'

07 giugno 2016 ore 10:32, Adriano Scianca
C’è una novità sul cancro al seno e rischio recidiva. Arriva da Chicago ed è contenuta in uno studio del Canadian Cancer Trials Group, presentato al congresso della Società americana di oncologia clinica (Asco), che si sta svolgendo nella città a stelle e strisce e al quale partecipano più di trentamila medici specialisti. 

Tumore al seno, la terapia ormonale allontana il rischio 'bis'
Ma in cosa consiste? Lo studio in questione definito in gergo tecnico “di fase III”  è stato portato a termine su un campione di quasi duemila donne in postmenopausa che già da 5 anni erano state sottoposte a terapia ormonale dopo la diagnosi del tumore al seno.
Suddivise in due gruppi, le pazienti sono state monitorate sulla base di due diverse terapie alle quali sono state sottoposte. Il primo gruppo di donne ha ricevuto il farmaco anti-tumorale letrozolo per un decennio anzichè per cinque anni come da protocolli, all’altro, invece, è stato somministrato il placebo. Alla fine, secondo lo studio pubblicato sul “New England Journal of Medicine” è stato riscontrato un rischio del 34% in meno di recidiva o nuovo tumore all’altra mammella rispetto all’altro gruppo. Inoltre a 5 anni dal termine del test il 95% delle donne trattate non ha avuto alcun tumore, rispetto al 91% del gruppo placebo.

Risultati che come spiega Harold Burstein, esperto di cancro al seno e professore associato di medicina alla Harvard Medical School  indicano che “la somministrazione di una terapia ormonale più lunga riduce il rischio di recidiva di cancro ed è in grado di prevenire la ricorrenza del tumore”. Paul Goss, direttore della ricerca sul cancro al seno al Massachusetts General Hospital di Boston e autore dello studio ha sottolineato che le pazienti “con  diagnosi di cancro al seno in fase iniziale hanno un rischio indefinito di ricadute. Questo studio dà invece un'indicazione precisa, confermando che il prolungamento della terapia ormonale può ridurre ulteriormente tale rischio. Inoltre, una terapia ormonale più lunga ha anche dimostrato un effetto preventivo contro il tumore alla mammella”. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]