Pippo Baudo e i suoi 80 anni: quel record al Festival di Sanremo

07 giugno 2016 ore 10:33, Adriano Scianca
Se il Festival della Canzone Italiana di Sanremo rappresenta la tv istituzionale italiana per antonomasia, Pippo Baudo è l'istituzione nell'istituzione: l'anchorman che domani festeggia 80 anni detiene infatti il record di conduzioni, avendolo presentato 13 volte. Un dato che dice tutto su uno dei più longevi volti della tv italiana, nato il 7 giugno 1936 a Militello in Val di Catania. Laureato in legge, non comparirà mai in toga nei tribunali. 

Pippo Baudo e i suoi 80 anni: quel record al Festival di Sanremo
In compenso lavorerà per 54 anni in Rai. La sua prima apparizione in tv risale al 1959, nel varietà 'La conchiglia d'Oro', condotto da Enzo Tortora. E dagli inizi degli anni '60 si dedica alla conduzione di trasmissioni televisive ('Guida degli emigranti', 'Primo piano', 'Telecruciverba') sino a 'Settevoci', un programma pre registrato, messo in un cassetto perché giudicato “impresentabile” che fu il vero colpo da maestro per il giovane conduttore. Successo inaspettato e condiviso con un pubblico entusiasta. 

Il primo Festival arriva nel 1968. Seguiranno “Domenica in”, “Fantastico”, ma anche un'improvvisa svolta nel 1987, quando passerà da Rai a Finivest. Il ritorno alla tv pubblica coinciderà con altri successi: 'Luna Park', 'La ruota della fortuna', 'Numero Uno'. Nel 1997 Baudo ritornerà per la seconda volta a Canale 5. Ma i risultati non saranno quelli sperati. Segue un nuovo ritorno in Rai con “Novecento”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]