La fattoria 2.0 arriva dall'Olanda: sull'acqua, hi-tech e sostenibile

07 luglio 2016 ore 11:58, Andrea Barcariol
Mentre in Italia le fattorie si stanno svuotando (dal 2008 secondo i dati della Coldiretti sono scomparsi due milioni tra mucche, capre, pecore e maiali) a Rotterdam hanno deciso di costruirne una galleggiante “animal friendly” stanziando 2 milioni e mezzo di euro. A lavori ultimati, entro fine anno, ospiterà 40 mucche che potranno produrre circa 1200 litri di latte al giorno.  La produzione sarà circolare: comprenderà cicli di sostanze nutritive, acqua ed energia. Il progetto, spiegano gli ideatori sarà un esempio da seguire e da riprodurre in scala per nutrire le città in un mondo sempre più urbanizzato e popolato, in particolare nei centri densamente abitati che gravitano intorno ai delta fluviali. La fattoria è frutto della collaborazione di tre soggetti: Courage, l’istituto di agricoltura olandese, la Uit Je Eigen Stad che gestisce fattorie urbane a Rotterdam, e Beladon, specializzata in strutture galleggianti. La “floating farm” sarà autosufficiente: genererà ogni giorno prodotti necessari per automantenersi. Persino l’urina delle vacche sarà purificata e usata per coltivare erba medica e altro foraggio, mentre il letame sarà utilizzato come concime o trasportato a fattorie vicine che ne avranno bisogno.

La fattoria 2.0 arriva dall'Olanda: sull'acqua, hi-tech e sostenibile
Anche l’acqua piovana verrà raccolta e filtrata per abbeverare gli animali. La struttura sarà alimentata da energie verdi: pannelli solari e turbine. La produzione non si concentrerà solo sul latte, ma anche sui derivati, come burro  yogurt e formaggio. All’interno della fattoria troverà posto anche  un laboratorio hi-tech dove si condurranno ricerche sulla produzione di cibo e sul trattamento di rifiuti e acqua. La sua collocazione nel porto di Rotterdam, in centro, ridurrà al minimo le distanze per i trasporti. Inoltre la fattoria ospiterà anche un laboratorio hi-tech dove si condurranno ricerche sulla produzione di cibo e sul trattamento di rifiuti e acqua. La produzione per i consumatori – cittadini o negozi – non si limiterà al latte, ma questo sarà trasformato anche in burro, yogurt e formaggio. La fattoria poi avrà uno scopo didattico e sarà aperta a tour e scolaresche. L’inaugurazione è prevista per gennaio 2017.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]