Gomorra nel Pavese, 24 arresti e un video rap con “programma criminale”

07 luglio 2016 ore 13:02, Luca Lippi
I Carabinieri di Vigevano guidati dal capitano Rocco Papaleo dietro il coordinamento della procura di Pavia hanno avviato una imponente operazione n città e nelle immediate vicinanze di Vigevano mirata a smantellare una organizzazione malavitosa attraverso il fermo di 24 persone e altre 56 denunciate a piede libero.

Gomorra nel Pavese, 24 arresti e un video rap con “programma criminale”

I componenti dell’organizzazione sono tutti italiani, ed è stato contestato loro il reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di armi e alla commissione di estorsioni, incendi dolosi, danneggiamenti, reati contro il patrimonio e attentati dinamitardi. I componenti, tutti italiani, si erano organizzati per ottenere il controllo del territorio della città e della Lomellina e da tempo stavano operando per trasformarsi da giovani malavitosi a boss di primo piano. Ispirandosi ad una nota fiction televisiva non avevano esitato a promuovere il loro “programma criminale” con un video rap postato sul web.
Nel corso delle operazioni di cattura e perquisizione sono state ritrovate anche pistole e un fucile a pompa oltre a 20 piante di marijuana, 60 dosi di cocaina, 300 grammi di marijuana, 150 grammi di hashish, due targhe rubate; 6.000 euro in contanti. Gli arrestati sono stati condotti in carcere a Vigevano, Pavia, Voghera e Milano San Vittore. Nel corso dell’attività di indagine invece sono stati contestati 14 episodi fra detenzione, cessione e porto illegale di armi; 5 estorsioni; 21 incendi commessi a fini di estorsione, danneggiamento e per truffare le assicurazioni; 14 furti; 3 tentativi di rapina e spaccio. 

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]