Col thriller "Tom à la ferme" Dolan "fa coming out"

07 luglio 2016 ore 11:56, intelligo
Il thriller Tom à la ferme arriva nei cinema, è la quarta pellicola del regista 27enne canadese Xavier Dolan.
Il film proviene dall’adattamento di un’opera teatrale di Michel Marc Bouchard, incentrata su tematiche come coming out, omofobia e il rapporto genitori/figli. Il cast del film include Xavier Dolan, Pierre-Yves Cardinal, Lise Roy, Evelyne Brochu.
Il film ha elementi innovativi nello stile del regista con contenuti che tendono all’horror..
La pellicola alla Mostra di Venezia, dov'è stata in concorso, sembrava aver diviso la stampa, i pareri positivi si sono rivelati la maggioranza. Come ha confermato tra l'altro il Fipresci assegnato dalla critica internazionale come miglior film del concorso, battendo anche Tsai Ming-liang o lo stesso Rosi, vincitore del Leone d'oro.
Il registra riguardo al film in un intervista al Corriere della sera dichiara:
Per questo film ho preso spunto da una pièce di Michel Marc Bouchard. L’ho vista a teatro due anni fa e mi ha impressionato il monologo della madre che scoppia in lacrime. Le madri mi attirano e mi commuovono sempre. Ma quello che più mi ha sedotto era qualcosa assente nel testo teatrale: la paura, l’angoscia. Elementi forti che il mio film mette in risalto esacerbandoli. Il protagonista, per non creare traumi alla madre del suo amante, accetta di mentire, di stare al gioco, un gioco macabro e pericoloso. Assumere un ruolo che non è il tuo può influenzare o sconvolgere il tuo “io”. La menzogna ripetuta renderà Tom completamente pazzo. Questo è un film che parla del lutto, dell’essere fagocitato dagli altri, della nevrosi, del transfert emotivo. Tutti mentono in questa storia, a se stessi e agli altri. E alla fine tutti perdono.
Col thriller 'Tom à la ferme' Dolan 'fa coming out'
 La trama ufficiale: 
Il giovane pubblicitario Tom (Xavier Dolan) arriva in piena campagna per un funerale e scopre che lì nessuno conosce il suo nome né la natura della sua relazione con il defunto. Quando il fratello maggiore di quest’ultimo impone un macabro gioco di ruolo per proteggere la madre e l’onore della famiglia, si instaura tra di loro una relazione perversa che potrà risolversi solo con l’affiorare della verità, qualunque sia il prezzo da pagare. Ha un bel mentire chi viene da lontano... Thriller psicologico ambientato nel Québec agricolo, Tom à la ferme affronta il crescente abisso che separa città e provincia, e la natura degli uomini che vi vivono. Sindrome di Stoccolma, lutto e sorde violenze impregnano questa breve storia di impostura e di menzogna.



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]