Pippo Baudo e la 'sindrome' Domenica In, il ritorno con “un’altra Cuccarini o Parisi”

07 luglio 2016 ore 15:24, intelligo
di Luciana Palmacci  

Era in panchina dal 2013, ora il clamoroso ritorno a Domenica In. A giugno, ha compiuto 80 anni, “ho smesso d’innamorami, ma non di fare televisione” ha detto Pippo Baudo, conduttore storico della tv italiana. La prima volta al programma domenicale fu tra il 1979 e il 1985, in totale ha fatto dodici edizioni. Il suo esordio risale al 1959 sul primo canale, cinquantasette anni fa, alla ‘Conchiglia d’oro’, da componente dell’Orchestra Moonlight. Aveva superato il provino con Antonello Falqui, col giudizio “adatto a spettacoli minori”, poi di strada ne ha fatta e battute di arresto ne ha avute, ma resta sempre incontrastato (forse solo da Carlo Conti, onnipresente sulla prima rete Rai). 

Pippo Baudo e la 'sindrome' Domenica In, il ritorno con “un’altra Cuccarini o Parisi”
Eredi non ne ha, “sono l’erede di me stesso” ha detto Pippo in un’intervista “ogni conduttore è diverso dall’altro. Baudo sarà anche direttore artistico di Domenica, il programma pomeridiano che quest’anno festeggia i 40 anni dalla sua prima edizione. "Vorrei portare il pubblico a pensare perché non sia fatto di spettatori passivi" ha detto “spero di accendere i cervelli con l'informazione e le interviste. Insomma di intrattenere facendo servizio pubblico". Quindi niente cronaca nera, niente pettegolezzi, si parlerà di libri, l'obiettivo è di alzare un po' l'asticella, e puntare dritti allo spettacolo, quanto agli ospiti "inviterò i politici solo se sono necessari per affrontare certi argomenti" ha continuato Baudo. 

Ma non sarebbe un buon programma senza una buona partner e in attesa di scoprire chi sarà Pippo rivela che gli “piacerebbe trovare un'altra Lorella Cuccarini o Heather Parisi". Oltre a questo vedremo Baudo una volta a settimana a ‘I Fatti vostri’, il programma della mattina di Rai 2, condotto da Giancarlo Magalli; e alla conduzione della trasmissione “Questo l’ho inventato io”, in cui farà delle brevi “lezioni” sulla storia della televisione (chi meglio di lui). Il conduttore è famoso proprio per la frase ‘L’ho inventato io’, usata per parlare di importanti personalità dello spettacolo da lui scoperte o lanciate: tra cui Beppe Grillo, Heather Parisi, Lorella Cuccarini, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Andrea Bocelli e Giorgia.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]