Puglia, Emiliano inizia la campagna elettorale col botto: “Pronto a chiudere l'Ilva”

07 maggio 2015, intelligo
Puglia, Emiliano inizia la campagna elettorale col botto: “Pronto a chiudere l'Ilva”
 Nella kermesse elettorale di Emiliano, candidato del centrosinistra alla poltrona di Vendola, in Puglia, irrompe il caso Ilva. 

Al Palasporti di Bari ci sono cinquemila persone venute ad ascoltarlo e a conoscere i candidati al consiglio regionale. Ma ad un certo punto, il sindaco uscente di Bari, parlando dei nodi ancora da sciogliere per rilanciare la regione, tratta il tema Ilva. E ipotizza: “Se dovessimo accorgerci che il processo di riambientalizzazione dovesse essere impossibile, non ci mancherà il coraggio di chiuderla quella fabbrica, per tutelare i più deboli”. 

Poi aggiunge: “Non dobbiamo lasciare soli i tarantini, hanno resistito da soli in modo straordinario ma adesso hanno bisogno di noi e dell’Italia, di qualcuno che si interessi della sua storia e dei suoi bambini”. Il concetto-chiave di Emiliano è: “Dobbiamo trasformare una fabbrica di morte come l'Ilva di Taranto in una fabbrica di vita, applicando soprattutto la legge”. 

Sì, ma come? I numeri sui posti di lavoro diretti e indiretti che ruotano dentro e attorno all’Ilva raccontano di una città che ‘vive’ grazie alla ‘fabbrica’. 

LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]