Migranti, Alfano regala il loro lavoro ai Comuni

07 maggio 2015, intelligo
Migranti, Alfano regala il loro lavoro ai Comuni
Alfano entra al vertice sull’immigrazione con una proposta e un no. La proposta è quella di “chiedere ai Comuni di applicare una nostra circolare che permette di far lavorare gratis i migranti”. 

Il no è quello degli amministratori della Lega sulla ripartizione per quote dei migranti sui territori. 

Alfano propone ai sindaci di “farli lavorare invece di lasciarli senza fare nulla”. Poi auspica una “equa distribuzione in Europa e in Italia: nessuno può dire no a questi principi”. Peccato che l’Europa da quell’orecchio non ci senta, malgrado le proposta del ministro dell’interno. E alle Regioni che non sono disponibili ad accogliere altri immigrati dice: “Credo che un criterio di giustizia debba valere per tutti: sia per i Paesi d'Europa sia per le Regioni d'Italia”. 

IN LIBIA. Il pattugliamento è scattato. Il governo libico di Tripoli riguarda i punti nevralgici delle coste da dove partono i barconi con i migranti. Un pattugliamento che sarà eseguito con l’impiego di uomini armati. La misura è considerata uno dei “cinque passi” che l’esecutivo che governa la parte occidentale e non riconosciuto dalla comunità internazionale, annuncia in una nota diffusa mercoledì e segnalata da fonti libiche. 

I NUMERI DEGLI SBARCHI. Intanto il Viminale diffonde i numeri degli sbarchi: “Dal 1 gennaio 2014 al 4 maggio 2014 sono stati 29.501 i migranti sbarcati. Nello stesso periodo del 2015 sono stati 33.831, più o meno il 15% in più”. Lo ha detto Mario Morcone, capo del dipartimento Libertà civili e immigrazione del Viminale, nel corso di un'audizione al Senato in commissione d'inchiesta sul sistema di accoglienza, identificazione e trattamento dei migranti.

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]