Fratelli (coltelli) d’Italicum: onorevoli pro e contro. IL VIDEO

07 marzo 2014 ore 12:19, intelligo
Dalle preferenze, alla parità di genere passando per le soglie. Parole-chiave della riforma elettorale rivista e corretta alla Camera. Intelligonews ha registrato le posizioni in campo con gli esponenti delle forze politiche favorevoli e contrarie all’Italicum. Per Toninelli (M5S) si tratta di una “riforma pessima che tentiamo di migliorare con i nostri 70 emendamenti”. Nelle file di Fi Maria Stella Gelmini afferma che “mentre la maggioranza procede in ordine sparso, il suo partito “tiene fede al patto originario che non prevedeva la parità di genere. Concetto che non si afferma per legge ma con una battaglia culturale: la vera quota che serve in Parlamento è quella del merito e dell’impegno”. Alessia Morani sottolinea che il Pd che ha già per statuto liste al 50 per cento con alternanza tra uomo e donna “sta lavorando a un accordo per garantire la rappresentanza di genere”, mentre Gennaro Migliore (Sel) non ha dubbi: “Pessima riforma, non siamo d’accordo con gli accordi siglati fuori dal parlamento”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]