Watergate grillino, vendetta del M5S sul Pd: "Pensate ai brogli di Napoli"

07 marzo 2016 ore 21:11, Adriano Scianca
Watergate grillino, vendetta del M5S sul Pd: 'Pensate ai brogli di Napoli'
Hanno parlato di “Watergate” e di “Spy story”. Forse i termini sono eccessivi, ma certo la storia del  presunto controllo da parte della Casaleggio Associati sulle mail dei parlamentari pentastellati potrebbe gettare una pesante ombra su un movimento che della trasparenza ha fatto il suo cavallo di battaglia. Oggi arriva la notizia che, in ogni caso, non ci sono i presupposti per un'indagine interna da parte dei questori della Camera, come pure la presidente della Camera Laura Boldrini aveva ipotizzato. Spiare un parlamentare, infatti, non è solo questione di regole interne di un singolo movimento, potrebbe esserci anche di più. Ma non essendo la piattaforma in questione della Camera dei deputati, i questori sono fuori gioco. Lo scandalo è stato tirato fuori nei giorni scorsi dal Foglio, ma di controllo sulle mail dei parlamentari grillini si era parlato già a ottobre 2014. 

Sulla questione, comunque, si è buttato il Pd, fiutando la possibile vendetta dopo le tante accuse subite dal M5S in seguito ai vari scandali che di volta in volta vedevano protagonisti esponenti dem. Il senatore Stefano Esposito, ha annunciato la presentazione di un'interrogazione parlamentare contro quello che ha definito "Grande Fratello Casaleggio". Ma nel movimento di Grillo c'è serenità: "La realtà è che è partita la macchina del fango contro di noi perché ci temono in vista delle prossime elezioni amministrative, Roma in primis”. Il M5S rilancia anzi la battaglia col Pd evidenziando qualche inconveniente nelle primarie napoletane. Carlo Sibilia su Twitter conia l'hashtag '#brogliprimariePd' e invita a guardare un video, già virale sulle bacheche di attivisti ed eletti 5 Stelle, da cui sembrerebbero emergere alcune irregolarità ai seggi. Gianluca Vacca, deputato 5 Stelle, tira in ballo il presidente del Pd Matteo Orfini: "Su questo video nulla da dichiarare? - chiede in un tweet - #UneuroUnvoto".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]