Mosul non è la fine dell'Isis, tocca a Raqqa sotto attacco

07 novembre 2016 ore 15:05, Andrea Barcariol
E' iniziata la campagna per riconquistare Raqqa, 'capitale' del sedicente Stato Islamico. L'annuncio arriva dalle forze curdo-siriane 
durante una conferenza stampa tenutasi ad Ein Issa, Raqqa settentrionale. Grazie all'appoggio decisivo dei bombardamenti aerei della Coalizione internazionale guidata dagli Usa, le milizie curdo-siriane dell'Ypg hanno ottenuto nell’ultimo anno alcuni dei più importanti successi militari nella guerra contro l’Isis. Trentamila uomini della coalizione delle Syrian democratic forces (Sdf), sono già in marcia verso l’altra capitale del Califfato mentre a Mosul si stringe la morsa dell’assedio, con le truppe irachene che avanzano da Sud e sono a quattro chilometri dall’aeroporto, i curdi siriani e i loro alleati arabi, lanciano l’assalto all’ultima roccaforte dell’Isis. Il portavoce dei curdi Talal Silo ha poi specificano che c’è già un accordo con gli Stati Uniti per «tenere fuori» la Turchia. 
Parigi è la capitale che più ha spinto per accelerare i tempi della presa di Raqqa, oltre che di Mosul, perché notizie di intelligence avvertono che lì l’Isis sta organizzando un altro attentato in stile Parigi. 

Mosul non è la fine dell'Isis, tocca a Raqqa sotto attacco
Resta ora da vedere quali scenari geopolitici si apriranno in caso di un'eventuale liberazione di Raqqa. Damasco, dopo aver ripreso, grazie all’intervento russo, la città di Palmira, ha concentrato le sue forze su Aleppo, mantenendo una situazione di stallo sul fronte che avrebbero potuto aprire la strada alla riconquista di Raqqa. Ora, con le operazioni su Mosul in corso e con l'offensiva di Raqqa, il regime potrebbe esser costretto a distogliere risorse dal fronte di Aleppo. È difficile pensare che la coalizione sostenuta dagli Stati Uniti possa, una volta liberata Raqqa, riconsegnare la città al regime di Damasco, così come è improbabile che gli stessi componenti dell’opposizione siriana non gradiscano la “liberazione” da parte delle milizie curde. 

 




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]