Leopolda 7, crisi e divorzio tra i dem? Renzi Vs "teorici della ditta"

07 novembre 2016 ore 10:37, intelligo
di Antonio Gaiani

"E adesso il futuro Leopolda7" come recita lo slogan della kermesse del PD, quel futuro deciso dalle sorti del referendum costituzionale.
Il discorso finale di Matteo Renzi inzia con un breve black out che lascia tutti al buio a scherzare dopo la battuta del premier: “Un castigo divino per i vostri discorsi di questi giorni", per poi parlare spedito per un'ora.

Con l'intervento il premier attacca tutti, elencando le fronde del No, da Berlusconi "che teme di avere una persona sola al comando", "a Grillo che che non ha letto la riforma: se l'è fatta spiegare da Di Maio che però non l'ha capita"; tantissimi applausi quando parla di D'Alema, che “dice noi l’avremmo fatta meglio la riforma: e allora perché non l’avete fatta?”, a quelli che hanno votato Si in parlamento e ora sono per il No. Ovviamente non poteva mancare un richiamo e un attacco a quella minoranza Pd che dall'interno del partito cerca di soffiare sul fuoco delle correnti contrarie al premier.
Leopolda 7, crisi e divorzio tra i dem? Renzi Vs 'teorici della ditta'
Infatti a un certo punto inviando un messaggio a Bersani incita la folla:
“I teorici della ditta quando ci sono loro e dell’anarchia quando ci sono altri”; seguono le urla di un gruppetto di militanti che urla "fuori! fuori!"; E Renzi li  lascia gridare per darsi più consenso nel pubblico.
La parte conclusiva del discorso va ai suoi militanti, di andare porta a porta per far votare Si a tutte le persone possibili. Si tratta di un ritorno al "porta a porta" come spesso ha dichiarato, un modo di fare politica che parte dal contatto diretto con i cittadini, dal basso.  Ma al di là della propaganda, la settima Leopolda la possiamo ricordare come "la fine della sinistra italiana, voluta e cercata da Renzi" secondo Speranza. Il rappresentante della minoranza dem poi continua dicendo che è  la fine del partito PD, basato su persone e contenuti, alla nascita del partito personale del Presidente del Consiglio.

Ma secondo Renzi " la riforma costiuzionale cambierà la vita delle persone" e gran parte della platea sembra gradire. Vedremo chi vincerà. 

  

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]