Mussolini e Hollywood: il duce attore dopo 90 anni in Italia

07 ottobre 2014 ore 9:11, intelligo
A lungo dato per perso, forse anche perché politicamente imbarazzante, The Eternal City è riapparso negli archivi del Museum of Modern Art di New York, da cui ha preso il volo per approdare alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, dove sarà presentato oggi in anteprima da Giuliana Muscio, la studiosa che lo ha scoperto.    
Mussolini e Hollywood: il duce attore dopo 90 anni in Italia
        Titolo: The Eternal City, La Città eterna. Data di produzione: 1923. Produttore: una delle leggende di Hollywood, l’ebreo polacco Shmuel Gelbfisz, noto come Samuel Goldwyn. Tra gli attori di quel film, girato a Roma, c'era anche Benito Mussolini. Del film rimangono solo gli ultimi due rulli, quasi mezz'ora di riprese che, come scrive la Muscio, "glorificavano Mussolini e il fascismo, cosa che nel 1923 non era per Hollywood una presa di posizione così sconcertante come può sembrare a posteriori". Le parate fasciste sembravano fatte apposta per il grande schermo e il dittatore era percepito dal pubblico come un eroe popolare.  Per ragioni non chiare il film non arrivò mai in Italia, ma ebbe grandissimo successo negli Stati Uniti.   
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]