Napoli, guerra di Camorra: 11 persone fermate

07 ottobre 2015, intelligo
Napoli, guerra di Camorra: 11 persone fermate
Sono state fermate 11 persone a Napoli dalla DDA appartenenti al clan camorristico della famiglia Buonerba, detti "i capelloni". Le accuse sono associazione a delinquere di tipo mafioso, omicidio, tentato omicidio, porto e detenzione illegale di arma da fuoco. Tutti reati aggravati dal metodo mafioso e commessi negli ultimi mesi nel quartiere Forcella.

L'operazione è stata condotta dalla squadra mobile e dal commissariato San Carlo Arena. Tra i fermati ci sono anche i mandanti dell’omicidio di Salvatore D’Alpino e del ferimento di Sabatino Caldarelli avvenuto lo scorso 30 luglio scorso e del tentato omicidio di Giuseppe Memoli del 9 agosto per un escalation di violenza nata nel tentativo di contrapporsi in maniera forte all’alleanza Sibillo-Giuliano-Brunetti-Amirante per la gestione delle estorsioni e del traffico di droga nella zona di Forcella.

Davanti alla Questura si è già creata una folla di familiari degli indagati davanti alla questura. In manette anche il capoclan Sequino e Carmine Schiavone, figlio di Francesco "Sandokan".

red
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]