Foggia stile Gomorra, muore 17enne: focus su lite minorenni

07 ottobre 2016 ore 12:37, Micaela Del Monte
Una lite, un colpo d'arma da fuoco all'addome ed in fine la morte. E' stato questo il tragico epilogo di un ragazzo di 17 anni che, nel foggiano, ha perso al vita in seguito ad una discussione con un coetaneo. Dopo la sparatoria, che ha coinvolto anche un amico del 17enne, il ragazzo è stato portato in ospedale dove ha smesso di lottare tra la vita e la morte non appena arrivato. L'amico della vittima invece è rimasto gravemente ferito e si trova in prognosi riservata.

Foggia stile Gomorra, muore 17enne: focus su lite minorenni
Il movente dell’omicidio sembrerebbe essere stato un litigio scoppiato nella tarda serata di ieri a San Severo, nella piazza del Carmine, collocata nel centro storico. Dopo una lite molto accesa, con alcune persone, ci sarebbe stata una sparatoria: M. M., è stato colpito da un proiettile diretto all’addome; il suo amico invece, è rimasto gravemente ferito. Sul luogo della tragedia sono immediatamente intervenute le Forze dell’ordine ed il personale medico sanitario. Entrambi i ragazzi sono stati trasportati subito all’ospedale Masselli Mascia di San Severo dove il 17enne è deceduto. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione. 

Secondo le ricostruzioni, l'omicidio è avvenuto intorno alle 23:30, e gli investigatori che seguono il caso credono sia stato un coetaneo della vittima a sparare il colpo mortale. La Polizia è riuscita ad acquisire i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nelle vicinanze del luogo della sparatoria. La vittima non aveva precedenti e si presume che alla base della tragedia ci sia stata una discussione per futili motivi. Gli agenti della squadra mobile di Foggia e i colleghi del commissariato cittadino hanno acquisito le telecamere della videosorveglianza delle attività della zona. La scientifica ha recuperato quattro bossoli calibro 9x21.

Un episodio che ha sconvolto la cittadina del basso Tavoliere. "Non si può morire per una lite banale", ha commentato il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, che lancia nuovamente un appello sull'emergenza sicurezza: "Gli organici delle forze dell'ordine sul territorio sono ormai ridotte al minimo indispensabile". Il Comune ha annunciato il lutto cittadino il giorno del funerale della vittima e ha chiesto al Prefetto la convocazione del comitato provinciale per ordine e la sicurezza pubblica.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]