Settimana del benessere sessuale, per consigli sull'erotismo siete ancora in tempo

07 ottobre 2016 ore 13:45, Micaela Del Monte
Si concluderà domani la settimana del Benessere Sessuale che, sino all’8 ottobre 2016, prevede giornate di incontri e consulenze gratuite sul tema “Sessualità, un’emozione da vivere”: organizzata dalla Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (Fiss). La settimana prevede incontri, conferenze e seminari a tema erotismo e vita intima.  "Sul sito www.fissonline.it possono essere consultate le iniziative proposte nella propria regione" ha spiegato la dottoressa Roberta Rossi, psicoterapeuta e sessuologa dell’Istituto di Sessuologia clinica di Roma e presidente della FISS.  
Settimana del benessere sessuale, per consigli sull'erotismo siete ancora in tempo
Scopo dell’iniziativa è rispondere alle molte domande a cui, sempre più spesso, si fa fatica a dare risposta ma soprattutto fare luce su quella che è l’importanza dell’educazione sessuale e affettiva in Italia. “L’immaginario sessuale rimane uno degli aspetti più interessanti della sessualità perché rappresenta il ‘giardino segreto’ dei desideri a volte inconfessabili. A livello internazionale si evidenziano sempre più similitudini tra fantasie maschili e femminili piuttosto che differenze, soprattutto per quello che riguarda la presenza di fantasie cosiddette inusuali. Non ci colpisce quindi, così come emerge dalla ricerca FISS, che ad attività sessuali usuali corrispondano fantasie usuali e come, ancora oggi nella nostra realtà, anche le fantasie sessuali risentano di un aspetto culturale importante che vede la sessualità espressa con maggiore libertà ma ancora poco vissuta nella sua dimensione ludica e di piacere” ha spiegato all’Ansa Roberta Rossi.

Insieme ai temi più comuni, dall’erotismo alle fantasie sotto le lenzuola, durante gli incontri anche un focus sul “sexting”: con l’avvento degli smartphone e delle piattaforme sociali, anche l’intimità è diventata sempre più “social”. Sempre più spesso, infatti, sempre più persone si affidano alle nuove tecnologie per arrivare a conoscere gli aspetti più intimi del proprio partner ma senza considerare il fatto che si tratti solamente di uno “strumento”: la settimana del benessere “sotto le lenzuola”, insomma, vuole mettere in luce quanto sia importante una vita intima soddisfacente.
Secondo gli esperti, per quanto riguarda le fantasie sessuali più comuni, non emerge molta trasgressività, e tra uomini e donne ci sono delle differenze. Gli uomini di tutte le età realizzano i punteggi più alti sul piano del desiderio di realizzazione, della frequenza e della risposta eccitatoria. La differenza tra i due sessi, secondo gli studiosi, è ancora più evidente quando all’intervistato si chiede se intende a realizzare la sua fantasia. "Si è riscontrata una notevole differenza - spiega Vieri Boncinelli, presidente della Fiss - tra desiderio di realizzazione e fantasie erotiche nelle donne, piuttosto che negli uomini. Molte, infatti, pur confessando estreme fantasie di sottomissione (ad esempio uno stupro), nella realtà non desiderano affatto che si avverino".

"Le fantasie sessuali sono il 'giardino segreto' dei desideri, a volte talmente ardite e trasgressive da essere inconfessabili. A livello internazionale - aggiunge Roberta Rossi, presidente della federazione - piuttosto che differenze, le similitudini tra fantasie femminili e maschili si evidenziano sempre di più, soprattutto per ciò che riguarda alcune 'inusuali'. Dalla ricerca Fiss emerge, dunque, quanto nella nostra realtà anche le fantasie erotiche risentano - ancora oggi - di un cambiamento nell'aspetto culturale: in poche parole, la sessualità viene espressa in modo più libero, ma vissuta poco nella sua dimensione di 'gioco' e di piacere".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]