Cassazione shock: masturbarsi in pubblico non è più reato. Solo una multa

07 settembre 2016 ore 9:49, Andrea Barcariol
Addio condanna per atti osceni nei confronti di chi si apposta nei luoghi frequentati da giovani ragazze per masturbarsi davanti ai loro occhi. E' quanto ha stabilito la Cassazione prendendo atto di quanto previsto dalla recente riforma (il reato è stato depenalizzato con il d.lgs n.8 del 2015). Per questo ha annullato senza rinvio "perché il fatto non è previsto dalla legge come reato" la condanna inflitta dalla Corte di Appello di Catania il 14 maggio 2015 a carico di un uomo di 69 anni, rinviato a giudizio perché "dopo aver estratto il proprio membro" praticava "l'autoerotismo" davanti alle studentesse che frequentavano la cittadella universitaria nei pressi della quale lui si posizionava. All'uomo sarà inflitta solo una multa amministrativa di entità compresa tra i cinquemila e i trentamila euro, a deciderlo l'ammontare sarà il Prefetto di Catania. In primo e secondo grado era stato condannato a tre mesi di reclusione convertiti nella multa di 3.420 euro. Ora gli effetti penali scompaiono.

Cassazione shock: masturbarsi in pubblico non è più reato. Solo una multa
Una disposizione che si applica anche se l'accaduto è antecedente all'entrata in vigore del decreto stesso. La sentenza di condanna va quindi annullata e gli atti del processo, dunque, trasmessi al prefetto di Catania "per quanto di sua competenza": il decreto depenalizzazioni prevede infatti che "deve farsi luogo alla trasmissione, all'autorità amministrativa competente all'irrogazione della sanzione, gli atti dei procedimenti penali relativi ai reati trasformati in illeciti amministrativi, salvo che il reato risulti prescritto o estinto per altra causa".
L'esibizionista aveva fatto ricorso in Cassazione sostenendo che il fatto che le studentesse stessero passando di lì fosse del tutto occasionale, e che l'atto di autoerotismo era in realtà stato eseguito in condizioni di scarsa visibilità e senza l'intenzione di farsi vedere dalle ragazze.






caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]