Roma, Chiesa: "Raggi ha sbagliato, ma contro i 5S c'è un accanimento indecente della stampa"

07 settembre 2016 ore 10:52, Americo Mascarucci
"Su Roma sono stati fatti errori evidenti da parte del Movimento 5Stelle e di Virginia Raggi, ma è indecente l'accanimento dell'informazione nei loro confronti".
Il giornalista Giulietto Chiesa non risparmia critiche nei confronti di quanto sta avvenendo in Campidoglio ma nel contempo ad Intelligonews evidenzia come contro i 5Stelle vi sia un atteggiamento pregiudizialmente ostile da parte del sistema dell'informazione italiana, che porta ad ingigantire oltre misura problemi che nella sostanza non sono di eccessiva gravità.

Chiesa, quando sta avvenendo al Comune di Roma, è frutto di incapacità amministrativa o c'è chi sta remando contro i 5Stelle? 

"Mi permetta di dire che la situazione dei media italiani negli ultimi giorni è uno scandalo senza proporzioni. Esiste sicuramente un caso 5stelle generale e romano, ma il modo con cui il sistema della comunicazione si è scagliato contro di loro è un qualcosa di indecente".

Quindi esiste un complotto?

"Non c’è un complotto, c’è una scorrettezza informativa. Sembra quasi che il problema 5Stelle sia un problema di ordine mondiale. Sono stato fra i primi a dire che con questa struttura e queste modalità non avrebbero potuto governare. Stabilito questo non dimentichiamoci che la vittoria dei 5Stelle è il prodotto di una rivolta dell’elettorato italiano disgustato da anni di malgoverno e corruzione. Nessuno ha mai criticato con così tanta virulenza il Partito Democratico e i partiti che hanno governato negli ultimi venti anni e che pure hanno fatto cose ben più gravi degli errori dei 5Stelle. Esiste uno squilibrio informativo che non si può tacere. Quegli stessi giornalisti che oggi puntano il dito contro i 5Stelle per le bugie della Raggi, sono gli stessi che per anni hanno vissuto in perfetta simbiosi con quel sistema di potere che ha disgustato gli italiani. Non esito a definirli sepolcri imbiancati". 

Premesso ciò, ci sono stati errori da parte della Raggi?

"La Raggi ha sbagliato innanzitutto a non dire la verità. Poi è evidente come ai 5Stelle manchi un sistema di selezione dei candidati. Non hanno quadri dirigenti. Era chiaro a tutti che per governare sarebbe servito personale qualificato e che la casalinga, con rispetto parlando, non ne sarebbe stata all'altezza.  La base 5Stelle è composta da persone oneste ma completamente digiune in fatto di governo. La scelta degli assessori non poteva essere lasciata a questa base. La Raggi si è trovata costretta a pescare quello che c’era e purtroppo ha pescato male.  In più non ha una squadra omogenea in grado di sostenerla perché i 5stelle non hanno una visione omogenea della società. Ma questo non può essere motivo di scandalo. Se c’è un avvicendamento della classe dirigente è chiaro che la nuova classe dirigente deve essere preparata. In questa vicenda ci sono stati evidenti errori di comportamento ma nessuno ha rubato. Questo andava chiarito sin dal principio. Il Movimento 5Stelle, comunque la si pensi, è la novità della politica italiana. Attaccarli con tanta violenza mediatica significa voler difendere il vecchio".

Cosa consiglia alla Raggi?

"La Raggi è stata eletta con suffragio popolare e deve difendere le proprie prerogative. Deve andare avanti con le sue scelte e assumersi il 100% delle responsabilità. Non deve seguire gli ordini del Movimento perché come abbiamo visto il Movimento è un limite, non una risorsa. La scuderia non è all'altezza della situazione e rischia di fare più male che bene. La Raggi deve essere capace di assumersi le scelte che ritiene più giuste insieme agli uomini e alle donne disposti a sostenerla. Può ancora invertire la rotta e ripartire. Non so se ci riuscirà ma spero di sì, altrimenti dovremo prendere atto che il cambiamento auspicato è una grande delusione". 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]