Back to school, i consigli per le mamme: come affrontare il nuovo anno

07 settembre 2016 ore 11:00, Micaela Del Monte
Il ritorno a scuola non è un trauma solo per i bambini, l'inizio delle lezioni infatti mette in crisi anche le mamme o chi ogni mattina deve organizzare la giornata per portare i propri figli a scuola. Non solo per quanto riguarda preparare lo zaino e la merenda, tornare a scuola per i genitori significa anche preoccuparsi dei compiti, di parlare con le maestre, di organizzarsi a livello logistico e soprattutto con gli orari di lavoro o degli impegni del giorno.

Per questo motivo spesso l'inizio del nuovo anno scolastico mette in difficoltà anche i genitori e la cosa migliore in questi casi è sicuramente non trasmettere la propria ansia ai figli che già ritengono un evento traumatico il ritorno tra i banchi di scuola. Ecco però un piccolo elenco di consigli che possono aiutare voi e i vostri bambini ad affrontare nel migliore dei modi questo periodo:
Back to school, i consigli per le mamme: come affrontare il nuovo anno
1. Conoscere le maestre e la scuola. Importante per i genitori è sicuramente conoscere l'ambiente in cui i bambini passeranno gran parte della loro giornata e soprattutto dove impareranno a stare con gli amici e dove impareranno a crescere. Una delle paure più grandi per i ragazzi che tornano a scuola è sicuramente quella conoscere le proprie maestre, per questo conoscerle prima dell'inizio dell'anno potrebbe aiutare i vostri ragazzi, ma anche voi stessi, ad affrontare l'anno scolastico. Conoscere la scuola invece può aiutare i vostri figli ad arrivare il primo giorno di scuola almeno senza l'ansia di dover cercare la nuova classe, il nuovo banco e il nuovo cortile. 

2. Mettere un coprifuoco. Avere degli orari fissi e soprattutto far dormire i propri figli un adeguato numero di ore è davvero importante soprattutto per l'umore vostro e dei vostri figli. Ovviamente il numero delle ore necessarie varia da persona a persona ma in media gli adulti hanno bisogno di almeno otto ore di sonno, mentre bambini ed adolescenti dovrebbero dormire più di otto ore. Dormire bene e le ore necessarie aiuterà i vostri figli a svegliarsi prima la mattina, per questo motivo potrebbe essere giuso iniziare a far andare a letto un pochino prima ogni sera per una settimana o due prima dell'inizio della scuola. 

3. Essere risoluti. Nel caso in cui, dopo la svegia, vostro figlio cominciasse a fare i capricci per restare ancora un po' a letto è importante che voi usiate un tono fermo e non di preghiera. Bisognerà infatti essere risoluti e lasciare pochi margini di trattativa. Non bisogna alzare la voce, basta un tono fermo: "adesso dobbiamo prepararci e basta".

4. Stare vicino ai bambini. Come detto il ritorno a scuola è un "trauma" per i bambini, così come tornare a casa e avere da subito dei compiti da fare. Sicuramente ingranare nuovamente la marcia dopo i giorni di vacanza sarà difficile ed è proprio in questo momento che ci sarà bisogno di stare vicino ai nostri bambini e non spazientirci. Ricordiamoci che sta compiendo uno sforzo per riacquistare la gestione delle sue energie mentali, e già il solo fatto di restare seduto per tanto tempo è per lui un sacrificio al quale deve riabituarsi.

5.  Pensare positivo. È vero, l’inizio della scuola rappresenta un scombussolamento di tutti i ritmi familiari e una bella fatica per i genitori, che devono sobbarcarsi un impegno supplementare, ma è anche vero che si tratta di una fatica di cui i genitori verranno ripagati. Anche se non prenderà tutti 10, la scuola rappresenta comunque per il bambino un nuovo percorso di crescita, che si riflette sul legame con gli adulti e sulla capacità di interagire con loro. Un passo in più verso il mondo ‘dei grandi’!

6. Zaino fulloptional. Sicuramente l'organizzazione del nuovo zaino è anche un "peso" per il portafogli, ma è molto importante che il bambino abbia tutto quello di cui ha bisogno e soprattutto che abbia anche materiale che gli piaccia. Certo che l'acquisto di quaderni, astucci, penne e tutto il necessario è una spesa che grava parecchio sulle finanze della famiglia e molto spesso si cerca di risparmiare acuistando materiale da discount, maa volte assecondare qualche "capriccio" di vostro figlio regalandogli qualche cosa di firmato pò aiutare ad andare a scuola con un po' più di buon'umore. Ad aiutare in questo caso quindi può essere anche d'aiuto acquistare online ad esempio su Amazon e eBay dove si possono trovare anche buone offerte.

7. Una buona alimentazione. Con l'inizio della scuola è bene che siate interessate alla sua alimentazione, dentro e fuori casa.
Se durante l'estate ha potuto concedersi qualche gelato in più, con l'inizio di settembre è importante che consumi pasti sani e regolari, in modo che le attività scolastiche e lo studio non ne risentano.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]