Tsipras e Putin: la Ue bastona e la Grecia pianifica la fuga

08 aprile 2015, Luca Lippi
Ecco come Tsipras “alza la posta” incontrando in visita ufficiale il presidente Putin. Della serie, se non si perfeziona nessun accordo con la Ue, c’è subito pronta un’alternativa da guerra fredda… politica, economica e
Tsipras e Putin: la Ue bastona e la Grecia pianifica la fuga
(molto) commerciale. Motivo dell’incontro tra i due, lo sconto sulle forniture di gas e i nuovi prestiti. 

Ovviamente la proposta di Putin sarebbe, secondo logica e qualche indiscrezione di IntelligoNews, l’accesso a qualche asset strategico. 

 Non è un segreto, infatti, che Gazprom sarebbe intenzionata all’acquisto di Depa (monopolio di Stato greco per quanto riguarda il gas). In conclusione, Tsipras starebbe cercando di forzare la mano alla Troika, limitando sul nascere i diktat Bruxelles, che negli ultimi tempi, sembravano prevalenti sulle decisioni economiche del governo greco. 

Tsipras dopo aver incontrato Putin s’intratterrà anche col premier Medvedev e poi col patriarca della chiesa ortodossa Russa Kirill. Il ritorno alle origini balcaniche euro-asiatiche, oppure rimanere nell’Ue: questa è la partita condizionata dal mero calcolo nazionale. 

Non a caso Tsipras dovrebbe anche preoccuparsi di mantenere le promesse elettorali. Non è una novità che in casa comincia a serpeggiare un certo disappunto per il gap tra il programma e i primi passi del governo. 
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]